Gianluca Montebuglio – È tutto bellissimo

Data: 8 giugno 2018 |

Album Information

Gianluca Montebuglio – È tutto bellissimo

Gianluca Montebuglio ha rilascia il suo primo Ep dal titolo È tutto bellissimo. Prodotto dalla Octopus Records, il lavoro di Montebuglio è un concentrato di 5 storie borderline, di persone che sono ferme sul limitare del cambiamento esistenziale.

Gianluca è un cantautore originario di Caserta ma è anche attore e direttore di una digital agency di Napoli. È tutto bellissimo, titolo del suo esordio discografico, è inoltre il nome di un omonimo spettacolo teatrale che l’artista ha scritto per la regia di Ivano Russo.

Nel sonno di Paolo c’è una folla di pensieri confusi. “C’è qualcosa di eroico, c’è del sacro anche nel tuo stomaco se genera in ogni caso amore”. Un rock contaminato da distorsioni elettroniche caratterizza il brano. Suoni psichedelici lo accompagnano nella sua diffusione.

Lei invece è Gaia si apre con un fischiettìo scanzonato e malinconico. La chitarra ci trasporta subito in una dimensione di riflessione musicale. Dolci campanelli ci distraggono con un suono che arriva da lontano. La morbidezza delle note si adagia sulla lentezza ritmica che appoggia il canto di Gianluca su un piano sonoro equilibrato. “Vivono di niente, cambiano il presente. Sono mostri, sono stati immaginati”. Quanto lottiamo ogni giorno con i mostri che ci portiamo dentro? E, soprattutto, da dove arrivano questi mostri?.

Io, Libero è un’apologia sulla sensualità e sulla leggerezza da cui questa si genera. Il corpo è il tempio della nostra esistenza, ci governa e ci condiziona. Ammaliante è l’espressione delle chitarre. “Sono l’uomo senza sterno, sono quello che lei ha dentro… sono il muro d’ogni pianto della moglie di Anselmo”. Una relazione clandestina imprigiona la libertà di un uomo audace.

Cose blu che colorano il presente. Il canto simula una ninna nanna. Ci appare come un bisbiglio, un gioco delle note che strumentalizza la semplicità della musica per arrivare a trasmettere un messaggio profondo. “Bestemmiano i padri dei i loro figli andati… lenzuola bianche, calde di sangue, sono in mutande gli eroi”. Rumori di scoppi, voci indistinte ci lasciano immaginare uno scenario di guerra, una traversata in mare finita male, una situazione di disperazione per l’essere umano. A metà brano la chitarra si trasforma in un generatore di pura adrenalina, simboleggiando il grido di aiuto o di speranza che gli uomini affranti lanciano verso il Cielo.

Al primo ascolto dell’Ep di Montebuglio è possibile rimandare il proprio pensiero musicale al cantautore Tricarico. Gianluca ce lo ricorda nella tonalità della voce, nel sound e forse anche nel significato dei testi. È tutto bellissimo rappresenta un esordio ad effetto per Montebuglio. In cinque brani l’essenza del suo sound è presentata al pubblico che può assaporare, lentamente e con i necessari elementi a disposizione, il retroscena intenzionale di un musicista/attore/scrittore che si serve delle note per raccontare la psicologia delle persone.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Gianluca Montebuglio – È tutto bellissimo

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>