Xavier Rudd – Storm Boy

Data: 25 maggio 2018 |

Album Information

Xavier Rudd – Storm Boy

Folk allo stato puro per il ritorno di uno degli artisti più apprezzati e talentuosi del panorama musicale internazionale: Storm Boy è il nuovo disco di Xavier Rudd. In uscita il 25 maggio per Nettwerk / Bertus, il disco è anticipato dal singolo Walk Away, e segue di tre anni l’ultima uscita discografica, Nanna, in collaborazione con The United Nations e di ben sei l’ultimo lavoro solista, Spirit Birds. Ispirazioni prettamente folk, ma non mancano incursioni reggae, tredici brani di ampio respiro, come il nostro ci aveva già ampiamente abituati da anni.

Walk Away è il primo singolo scelto e apre il disco, un inno, una evasione dal conosciuto, come canta nel ritornello, “Walk away from all that you know”. Interessanti le chitarre elettriche predominanti nella successiva Keep It Simple, sferzate che ben testimoniano l’istrionismo e la duttilità del polistrumentista, che, nonostante le apparenze, lavora tanto per non incanalarsi in un solo genere a binario unico. Certo, resta un folk bucolico acustico di base, come nella title-track, Storm Boy, e ancora una volta i testi inneggiano all’amore quasi sproporzionato per la vita. “We’re just living in this beautiful world”, canta il nostro, e via dicendo anche in Honeymoon Bay, quando la gratitudine per essere semplicemente vivi lascia il posto a deliri di onnipotenza, I believe we are young, we can fly, we are free. Niente che non ci si aspetti dal buon Xavier, molto più interessante quando si va sul meno ovvio, come nella bella ballad acustica Best That I Can, impreziosita da archi davvero notevoli, e che si candida a pezzo migliore del set insieme al reggae di Feet On The Ground.

Storm Boy è un disco che alterna in modo sapiente brani ariosi ed ottimisti a brevi capitoli reggae, oltre a ballad intimiste chitarra e voce. Un timbro caldo che ben si adatta a tutte le circostanze e che sta a metà strada tra James Blunt e Mick Hucknall dei Simply Red. Forse un po’ lunghetto, a tratti fin troppo ottimista, ma, come si scriveva inizialmente, nulla a cui Xavier Rudd non ci abbia ormai abituati da anni. La bravura resta, così come la voglia di fare, ed ascoltarlo è comunque un gran piacere.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Xavier Rudd – Storm Boy

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>