Weird Bloom – Blisstonia

Data: 13 gennaio 2018 |

Album Information

Weird Bloom – Blisstonia

I Weird Black, cambiano nome in Weird Bloom e annunciano l’uscita del loro nuovo album: Blisstonia disponibile dal 12 gennaio 2018 per We Were Never Be Boring (WWNBB). Luca Di Cataldo, fondatore della band, ha voluto dare forma ad un disco più pop, rispetto al primo LP Hy Brazil, affidando al nuovo progetto maggiori incursioni anni ’80, atmosfere fiabesche per un sound volutamente grottesco.

Un album surreale, musiche che potrebbero essere le sigle dei cartoni animati.  L’intento di Blisstonia è di suscitare scenari onirici, fornendo loro la giusta quantità di psichedelia, ciò si avverte specialmente negli arrangiamenti, affidati a Diego Magnani, Edoardo Castroni, Matteo Caminoli e allo stesso Di Cataldo. Un genere che deve piacere, che si discosta da quello che è il mio personale gusto musicale, ma che comunque riesce ad avere una qualche originalità.

Elementi folk per la traccia:  My Dear Elena Summer’s Vudun, che vede un assolo di chitarra ben fatto. Blisstonia è composto da 11 brani psychedelic-pop che si sciolgono nell’acido della mente, favole immaginarie prodotte da un sound sintetico di suoni e voci distorte. Abile impiego dell’eco, dei riverberi e del flanger.

Una droga sintetica che porta ad un trip mistico, targato Italia, ma che di italiano ha ben poco. Uno spettro, infatti, quello dei Weird Bloom che si riflette sull’internazionale. Numerosi infatti sono i festival tra Italia, Francia e Germania ai quali la band ha presenziato. Una playlist che sembra ripetersi all’infinto fornendo un turbinio di inadeguatezza e di affaticamento mentale, dovuto al loop di troppo in cui il sound ti trascina, specialmente per la penultima traccia: The Moose, the Devil and the Wolf. 

Nonostante l’ambientazione simile a quella del paese dei balocchi che evoca il disco, i Weird Bloom dimostrano una solida struttura musicale e una coerenza in termini di cifra stilistica, tutto il resto è de gustibus. A me non convincono troppo, ai posteri l’ardua sentenza.

Tracce consigliate: My Dear Elena Summer’s Vudun.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    45 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Weird Bloom – Blisstonia

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>