Vök – Web Interview

Data: 28 luglio 2017 |

Vök – Web Interview

Vök: il dream-pop islandese si racconta

Dream-pop islandese dalle sfumature elettroniche, i Vök, originari di Reykjavík, mettono insieme le idee e pubblicano ad Aprile 2017 il loro primo album con la canadese Nettwerk.

Dopo due EP e quattro anni di attività, approdate al vostro primo disco, Figure: sapreste individuare le direttrici lungo cui si è evoluto e sta evolvendo il vostro stile?

 

After two EPs and four years in the music business, you’ve finally published your first album “Figure”: how has your style evolved during your creative process that led to this album.

Figure was a totally new writing process for us. We had all the cores of the songs but they were not nearly finished yet. We worked for the first time with a co-producer named Brett and he helped us taking the songs further and into this more organic and alternative environment. But i like to think we remained within the same soundscape in a way.

Figure ha previsto un processo di stesura completamente nuovo per noi. Avevamo tutti gli scheletri delle canzoni, ma non erano ancora vicine a considerarsi concluse. Abbiamo lavorato per la prima volta con un co-produttore, Brett, che ci ha aiutati ad ultimare i brani e a trasportarli in questo contesto più strutturato e alternative. Mi piace però pensare che in un certo senso siamo restati entro lo stesso range di suoni.

 

Tutti i vostri lavori sono stati pubblicati con il supporto di un’etichetta, ma questa è la prima volta che avete alle spalle una realtà discografica un po’ più grande: cosa è cambiato nella stesura di questo disco rispetto al passato?

 

This is the first time you’ve reached an agreement with a label bigger than the others you’ve been worked with, “Nettwerk: what has changed in this album in comparison with your previous works?

I guess what has changed is that we’re a bigger team now! We created the album with a different structure and also with a co-producer. So there are couple of new things.

Ciò che è cambiato è che sicuramente ora siamo una squadra più grande! Abbiamo creato un album con una struttura diversa e l’abbiamo fatto con un co-produttore, quindi sì, ci sono state un paio di cose nuove.

Riferendoci ancora a Figure, emerge una contaminazione di suoni molto attenta e varia che forse segna un po’ uno spartiacque: quale potrebbe essere stato un artista che vi ha maggiormente influenzati in tal senso?

 

In Figure we have noticed a particular attention to sound contamination: is there any artist or musician that influenced you?

Yes a lot of them actually. But there are couple of bands that especially inspired us while making the album like Glass animals, Radiohead, the Weeknd , Bon iver , Portishead.

Numerosi in realtà, ma ci sono un po’ di band che ci hanno particolarmente ispirati durante la stesura di questo disco, come i Glass Animals, i Radiohead, the Weeknd, Bon Iver e i Portishead.

Dal web apprendiamo che vi ritrovate ad essere una band quasi per caso, in seguito alla decisione di partecipare al contest Músiktilraunir: come è cambiata la vostra vita dopo il rilievo che vi ha assunto la musica? Quanto è stato significativo questo cambiamento?

We read that you’ve created your band by chance and the decision was related to the participation to the Mùsiktilraunir contest: has your life changed when music has come into your lives?

Yes most definitely changed a lot since then. We started the band a month before the competition in february 2013 and luckily we won and then the ball started rolling. I was 21 then and traveled if i was lucky one time a year abroad but now i sometimes go 3 times a month! I guess our lives are a little more adventurous now.

È cambiata davvero molto da allora. Abbiamo fondato la band un mese prima della competizione, nel Febbraio 2013, fortunatamente vincemmo e da lì la ruota ha iniziato a girare. Avevo ventun’anni e, quando ero fortunato, andavo all’Estero una volta l’anno, ora mi capita di andarci in media tre volte al mese! Credo che le nostre vite ora siano un po’ più avventurose.

 

Si può dire che la musica sia il vostro mestiere o le vostre vite professionali si svolgono in altri ambiti?

 

Do you make a living only with music or do you have other jobs besides it?

No unfortunately not yet, we all have our separate jobs.

Purtroppo la musica non è ancora il nostro mestiere, abbiamo tutti altri impieghi.

 

Avete scelto di scrivere i vostri brani adoperando sia l’islandese, vostra lingua natia, che l’inglese. Percepite delle differenze a livello di potenziale espressivo o le due lingue si equivalgono?

 

You chose to write your lyrics both in Icelandic and English: do you think that both languages have the same strength under a communicative and emotional point of view?

I would like to think so, yes but in different ways. For example the Icelandic has a really different poetic feel to it versus the english.. It can really depend on what you’re writing about, sometimes it can be more cheesy with the english language than the icelandic or vice versa.

Credo abbiano lo stesso potenziale, ma che si esprima in modi diversi. L’islandese ha una poetica emotiva molto diversa dall’inglese, ma tutto dipende dall’argomento che si sta trattando: a volte in inglese può suonare più dozzinale che in islandese, a volte è il contrario.

 

Scorrendo le date del Figure tour, notiamo la presenza di live programmati nella sola Europa del nord: sono in aggiornamento o dovremmo aspettare a lungo prima di vedervi dalle nostre parti?

 

You’re going on tour only in the northern part of Europe? Are you planning other dates elsewhere, maybe in Italy?

Yes indeed , we’re playing in Italy 29th of july!

In realtà non molto: suoneremo in Italia il 29 Luglio!


Guardando al futuro, qual è il vostro sogno nel cassetto? E quale un artista con cui sognate di collaborare?

What is your dream? What do you want to accomplish with your music? Have you ever thought about the featuring of your dreams?

My dream is to be able to make a living of this project, travel more and travel to new places to share our music. We have only toured in Europe so going to places like Asia, America and south America is something we really wanna do.

I would love to collab with The Weeknd or Massive attack, that would be a total dream come true!

Sogno di riuscire a vivere, un giorno, esclusivamente di questo progetto, di viaggiare di più e di andare in posti nuovi dove condividere la nostra musica. Siamo stati in tour solo in Europa, quindi ora desideriamo esibirci in posti come l’Asia, l’America del Nord e del Sud. Amerei collaborare con The Weekend o con i Massive Attack: per me significherebbe davvero realizzare un sogno!

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Vök – Web Interview

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>