Vedere la Musica, Sentire i Colori

Data: 4 luglio 2015 |

Potrebbe sembrare un’invenzione fantasiosa o qualche trip psichedelico di chi sa quale hippie nel prato del Festival di Woodstock – che in realtà si tenne a Bethel.

Invece, la sinestesia, condizione neurologica che interessa circa lo 0,8% della popolazione forse per caratteri genetici, permette all’individuo di percepire uno stimolo provocando la reazione di sensi distinti. Così un suono può stimolare la visione di colori o viceversa. Per alcuni può essere un’esperienza difficile con cui convivere, per altri invece no. In particolare, la sinestesia sembra andare a braccetto con musicisti e pittori ed è stato notato che essa è addirittura sette volte più frequente negli artisti.

Questa condizione è conosciuta da più di un secolo ed è stata più volte sfruttata per fini musicali.
Oliver Messiaen era un compositore francese di inizio ‘900 e la sua “patologia” gli permise di distinguersi come musicista sperimentale e d’avanguardia.
Tali sperimentazioni non riguardano solo l’ambito prettamente tecnico. Nelle sue esecuzioni, Messiaen si avvaleva di elementi extramusicali, come la lettura di poesie o i titoli delle opere stesse, che spesso richiamavano al rapporto tra musica e colori.
Nel Canto Degli Uccelli le orchestrazioni erano associate agli uccelli in base ai loro colori o, addirittura, alla loro provenienza.

C’è chi invece sperimenta la musica attraverso una tela e dei pennelli, come Melissa McCracken.
L’artista ha deciso così di utilizzare questa condizione insieme alla passione per la musica – la buona musica, ovviamente -. Insomma, è un po’ come suonare un quadro.
Così, scorrendo sulla sua pagina, è possibile vedere dipinti come Little Wing, in cui sembra che una piccola-grande ala dorata si stagli su un oceano blu che bacia il cielo viola del vespro; con l’amara delusione che ciò può avvenire solo una volta al giorno.
Il cervello agisce per meccanismi che spesso ci sono oscuri, come a volerci ricordare che sappiamo meno di quanto c’è da sapere in realtà.
Per questo, vi lasciamo all’ascolto del quadro e alla visione del pezzo.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Vedere la Musica, Sentire i Colori

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>