Vasco Rossi @ Stadio S. Paolo

Data: 5 luglio 2015 |

Vasco Rossi: Stadio S. Paolo Time

Evento Information

“Oje vita, oje vita mia, oje core ‘e chistu core… si stata ‘o primmo ammore… e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me”. Sono state queste le note che hanno accolto Vasco Rossi al San Paolo. Il Comandate ha riaperto lo stadio alla musica dopo undici anni di silenzio. Fu proprio il Blasco il protagonista di quell’ ultima esibizione, il 9 Luglio 2004. Il rocker ha esordito dicendo: ““Napoli è mille culure”, e io voglio dedicare questo concerto a un caro amico e un grande artista. W Pino Daniele”. Ovviamente, come di tradizione non è mancata la dedica, sulle note di “Canzone” a Massimo Riva, suo chitarrista nonché grande amico, scomparso nel lontano 1999.  Il concerto, backstage incluso, è stato integralmente ripreso da diciotto telecamere e diventerà parte del film Tutto in una notte, che racconterà il Live Kom ‘015. Non sono mancanti di certo disagi e polemiche. A dare vita al tutto è stato De Laurentiis che lamentava nei giorni che precedevano il concerto il fatto che il palco avrebbe danneggiato il manto erboso; il Sindaco di Napoli, De Magistris esordì dicendo: “Come in tutte le capitali del mondo, piazze e stadio aperti alla musica, alla gente. Napoli sempre più in alto”. Il caro primo cittadino ha tralasciato però un dettaglio fondamentale – l’organizzazione – siccome non sono state aggiunte corse notturne metropolitane in occasione del grande evento e a causa dei pullman fantasmi, milioni di fans sono stati vittime dello sciacallaggio del tassisti.

La scaletta del live Komm 2015 è lunga e non manca assolutamente nulla. E’ stata data molta importanza ai brani d’esordio, ai pezzi del “Primo Vasco”. Il pubblico dimostra di aver ben metabolizzato le canzoni dell’ultimo album “Sono innocente” ma già alla terza canzone, cioè “Deviazioni” (datata 1983) la folla ha iniziato ad andare in escandescenza. Mina diceva: A me Vasco Rossi non piace. Lo adoro. E non sto a spiegarti il perché. Al di là dei commenti tecnici che cerchi di estorcermi, ti posso dire che mi coinvolge, mi appassiona. Sanguina, come diciamo noi, ecco, lui sanguina. Tu non sei un idiota, caro Alfredo, hai gusti e sentimenti diversi. Non c’è niente di male. Ti invito, però, a sparati un paio di pezzi suoi con gli altoparlanti a manetta. Vasco va sentito forte da spaccare i vetri. Può darsi che tu scopra un patrimonio che non sospettavi esistesse. In buona sostanza, come si fa a spiegare perché una cosa ti piace e un’altra no. Impossibile. La musica tocca delle corde che neanche tu sai se e quando vibrano. Sei succube di un mistero”. Vivere un suo concerto significa entrare in balia della bipolarità, si provano emozioni profonde e fin troppo contrastanti tra di loro. Vasco non è stato l’unico protagonista della serata, anzi, ha dato molto rilievo agli artisti che lo accompagnano ormai da diversi anni. Ottimi coprotagonisti sono stati il chitarrista Stef Burns e il batterista Will Hunt. Lo spessore delle canzoni del Comandate non è certo quello di una volta, anzi, spesso i suoi nuovi testi sono caduti nel banale, nell’asettico, non è di certo l’animale da palcoscenico dei tour come “Fronte al palco” ma le 56 mila persone accorse da tutta Italia al suo live sono sintomatiche di qualcosa. Nonostante tutto quelle 56 mila persone li erano tutte per lui, il Kom ci ha trasmesso qualcosa che non lo si può spiegare, Vasco non lo si capisce, si vive e lo si ascolta di pancia. Nel suo libro “La versione di Vasco” scriveva: “ Oggi i giovani non seguono nessuno…non hanno più rispetto per niente e per nessuno. Se seguono me è perché io canto quello che canterebbero loro se non lo cantassi io… e perché hanno paura del buio come me, e cantano per farsi coraggio. Mi guardano come uno specchio, come se guardassero loro stessi. Le mie canzoni sono la loro rivincita”.

Articolo di: Mariabianca Russo

Editor Review

  • PUBBLICO

    0 Punti / 100 Punti

    100 Punti
  • PERFORMANCE

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • ORGANIZZAZIONE

    0 Punti / 100 Punti

    50 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Vasco Rossi @ Stadio S. Paolo

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>