TrèHùs – When You’re Anything But OK

Data: 11 maggio 2018 |

When You're Anything But OK Track List

Album Information

TrèHùs – When You’re Anything But OK

Alternative Pop To Cry è il genere musicale a cui appartengono i TrèHùs. When You’re Anything But OK è il loro primo album prodotto dalla Cabezon RecordsIl disco è un’amalgama di suoni alt-pop ed elettronici uniti a sfumature Emo, R’n’B e IDM. L’alternanza di melodie eteree e surreali lo colloca in un’atmosfera sospesa ed impercettibile.

I TrèHùs sono una band rock alternative che si è formata a metà strada tra Verona e Mantova. Elvira Caobelli, Luca D’Isola e Pietro Falezza hanno sperimentato suoni irreali e appassionati. Nella loro idea di musica il dream pop si allea con lo shoegaze.

Se volete piangere da soli nella vostra stanza ascoltando musica, i TrèHùs fanno proprio al caso vostro.

Common Ground è il trionfo dell’elettronica. Su un terreno comune si gioca con i sentimenti altrui. Riecheggia la voce di un uomo, distorta e timorosa. Elegante ed evocativa è la voce di una donna che si è liberata dagli schemi di un’insolita gara. Note morbide cadono come gocce suadenti sul letto del brano, emanando vapori di note evanescenti.

Desire è un desiderio segreto, così nascosto che devi pronunciarlo a bassa voce. Il concetto di tatto che è ripetuto nel testo della canzone viene simboleggiato attraverso un sound ammaliante. Erotismo e malizia si fondono attraverso il canto. Il synth unisce i fili di una trama ingarbugliata. Due corpi si rincorrono, sotto una coltre buia.

Captivity è una dance track da ballare in due. Sospiri e gemiti accompagnano il nostro ascolto. Le distorsioni sonore delle chitarre preannunciano il caos della mente. Il timore dell’incontro non è tangibile ma offusca i nostri pensieri. La logica ci porterà a perdere o a vincere contro i desideri?

Black Tide si infrange contro l’ascolto del pubblico. Una marea nera si innalza, la vediamo proprio lì all’orizzonte. L’intro psichedelica si immerge in una ondata di note in cui è facile perdersi. Il sound metallico è un gradevole tuffo ad occhi chiusi nel concetto di indefinito. Voci indecifrabili si esprimono in lontananza.

In When You’re Anything But OK gli equilibri sonori sono generati principalmente dall’alternanza della voce maschile e di quella femminile. Talvolta la maschile predomina, talvolta predomina la femminile. Il canto della donna si presenta sensuale e profondo mentre quello dell’uomo è malinconico e leggero.

Una sfera multicolore è raffigurata sulla copertina dell’album. Tra il grigio e il tono pastello del giallo, la gelosia e l’aridità si scontrano fino a confondere la nostra percezione.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on TrèHùs – When You’re Anything But OK

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>