St. Vincent – MassEducation

Data: 12 ottobre 2018 |

Album Information

St. Vincent – MassEducation

Un anno fa Annie Clark pubblicò il suo quinto album, Masseduction. Co-prodotto da Clark e Jack Antonoff, era caratterizzato da canzoni intrise di influenze di David Bowie, Massive Attack, Prince e David Byrne, facendolo risultare un tour de force di sensuali trame e cambiamenti tonali.

Un anno dopo, con l’aggiunta di una sola vocale nel titolo, le canzoni che rimangono sono spettatori delle loro vite precedenti. Registrato nell’agosto dello scorso anno con la mescolanza di Masseduction, tale rivalutazione istantanea mostra la Clark come un’artista spalancata nel vedere il suo lavoro da angolazioni contrastanti. Il solo pianoforte di Thomas Bartlett come accompagnamento, ci trasmette un’intimità spartana che investe le canzoni con una lugubrezza che non era necessariamente evidente nell’album precedente. Adesso? Tutto è messo a nudo.

Masseduction era un venerdì sera in un club notturno di Berlino, un lavoro onnicomprensivo, divorante, eccitante ma stranamente militarista e più sexy di conseguenza. MassEducation, tuttavia, è l’esatto contrario: nonostante sia costruito esattamente con le stesse canzoni, Annie Clark, genio sanguinario, elabora un disco serale, una luce al neon nell’oscurità, in un cocktail bar il mercoledì. È un antidoto alla modernità mentre l’originale ha aderito a tutte le regole di “adesso”. Non c’è confusione: MassEducation è puro, enfatico.

Los Angeles è probabilmente lo standout di entrambi i dischi.Ora è una ballad pianistica delicata e piena di soul, se prima era un gioiello, ora è un metallo prezioso.Anche Sugarboy risalta all’interno del nuovo disco suonando in una sandbox più cinematica e discreta dell’originale,anche se in modo meno intensamente liberatorio. In Masseduction la voce di Clark assume un tono nuovo e una profonda sincerità, evocando Patti Smith. Savior qui è più sexy, inizia lentamente, sensualmente, con desiderio e dolore, prima di arrivare a un crescendo incredibilmente intenso. Pills assume un’angolazione squilibrata che fa pensare al precedente materiale di St. Vincent. Hang On Me è un’altra traccia che avrebbe potuto essere nell’album Actor: è tenera, amorevole e meravigliosamente emotiva.

MassEducation è più coeso del suo predecessore. È più pulito, con bordi meno nitidi e transizioni più uniformi. È preciso dove Masseduction era deliziosamente sciatto. Ma ad essere onesti, sono entrambi quasi perfetti per essere dei dischi pop di questi giorni: incredibilmente perspicaci, personali e invitanti, con testi intelligenti che si basano su melodie meravigliosamente inventive. L’arte del reinventare è la spina dorsale di qualsiasi opera leggendaria del pop ed è questo desiderio di reinventare che mantiene St. Vincent come una delle voci più convincenti nella musica pop.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    90 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on St. Vincent – MassEducation

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>