Roger Waters vuole un concerto al confine tra USA e Messico.

Data: 1 marzo 2017 |

“La resistenza comincia oggi”.

Le parole di Roger Waters pronunciate il giorno dell’insediamento di Donald Trump risuonano ancora più forti. L’ex Pink Floyd, insieme a tanti altri artisti, si sono schierati apertamente contro la nuova amministrazione statunitense capitanata dal Raccoon. Un evento politico che ha scosso il mondo, lasciando molti a bocca aperta: l’ascesa di Trump ha attivato le coscienze come non si vedeva da decenni. In un articolo pubblicato qualche tempo fa, già avevamo affermato come l’arte fosse l’unico fattore che può davvero sensibilizzare in modo netto e conciso le menti di una popolazione mondale che diventa sempre più disinteressata e naive nei confronti dei cambiamenti politici, sociali e geologici del nostro mondo.

Ciò che sta pensando Roger Waters è un atto di disobbedienza civile e un’azione politica che può davvero mischiare le carte in tavola: l’artista, infatti, ha tutta l’intenzione di portare “The Wall” al confine tra Messico e Stati Uniti, per un concerto che potrebbe segnare un punto di svolta epocale.

L’idea è nata in seguito alla dichiarazione di Donald Trump di voler erigere un muro tra le due nazioni americane per evitare il passaggio di eventuali immigrati. Durante la mostra “The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains” a Londra, lo stesso Roger Waters ha annunciato personalmente che sta prendendo in considerazione l’idea di fare un concerto al confine tra Messico e USA. Un deja-vù che riporta alla mente la sua esibizione, con il medesimo spettacolo, a Berlino, otto mesi dopo la caduta del muro che divideva in due la capitale tedesca, simbolo della guerra fredda.

Quali saranno le reazioni in caso di un’ufficialità di questo annuncio? Quale sarà la reazione dei media e degli appassionati di musica? Fatto sta che qualcosa bolle in pentola, e si prospetta un 2017 senza esclusione di colpi, fatto di una sola certezza: i Pink Floyd continuano ad influenzare il mondo, e non solo quello musicale.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Roger Waters vuole un concerto al confine tra USA e Messico.

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>