Rock romantico per la prima serata del Settembre: Prato è spettacolo

Data: 2 settembre 2016 |

Prato è spettacolo: Gianna Nannini Time

Evento Information

Settembre / Prato è spettacolo – Gianna Nannini

Gianna Nannini porta il suo History Tour a Prato

Considerata la mia adolescenziale cotta per la Giannona nazionale, le aspettative per l’apertura di questa rassegna musicale erano alte, altissime. La speranza di comprendere finalmente la vera natura della mia sessualità, il desiderio di vedere dal vivo l’unica rocker italiana universalmente riconosciuta come tale e sentire la sua grinta, godere della sua performance e dei suoi  graffi vocali, mi hanno portata fin sotto l’ampia tribuna (tra l’altro pienissima) della bella piazza del duomo di Prato. Tra una chiesa, una statua e le balconate ospitanti i curiosi abitanti del circondario, c’ero io, consuetudinariamente dinanzi al fonico, e più o meno altre 3500 persone, agguerritissime/i (più “e” che “i”) armate di magliette, fasce, birra, cellulari e slogan springsteeniani preconcerto.

Nell’attesa dell’inizio del concerto mi sono guardata attorno. Con i postumi da festival estivi non poteva mancare un giro attraverso stand, bar e tutto ciò che Prato è Spettacolo ha da offrire: tutto funzionale,  veloce e pratico nonostante le grandi presenze (non troppo consumanti o moleste, c’è da dire).

Dopo la passeggiata tra la folla, un saluto ai ragazzi della Kalispera Production, impegnati nelle riprese del live, e una bevuta di Negroni, finalmente il mio primo amore sale sul palco. La osservo nei suoi pantaloncini di jeans, l’unica parte dell’outfit mai mutata durante il concerto, mentre si destreggia sul palco con non troppa grazia e nemmeno troppa energia. Stesso discorso per la voce: c’è ma non si “sente”, almeno non per la prima parte del concerto.

Chitarra e batteria la fanno da padrone, il basso non riempie, così come i bravissimi, seppur troppo a margine, archi del Red Rock Strings, sestetto in rosso alla destra della Gianna Nannini. Il pubblico dinanzi a me è comunque in festa, grida emozionato, salta, si abbraccia, coppie felici si baciano sulle note dei brani dell’headliner di questa prima giornata di Prato è spettacolo: un concerto pieno d’amore e d’affetto, soprattutto per la Nannini. Attorno a me sono tutti contenti, urlano “sei grande”, con le dovute dilatazioni toscane, e io sono contenta con loro.

A un’ora dalla fine partono i grandi classici, e mi viene in mente Fabio, la mia cotta dal Sapor mediorientale, le Notti magiche delle partite dei mondiali e il magnifico scoop sulla nascita della Meravigliosa creatura in circostanze poco gradevoli alla chiesa. Gianna è ancora la mia Gianna, in fondo, e lo è ancor di più quando insieme al sestetto d’archi riarrangia Amandoti dei CCCP o quando in perfetto stile rock dedica Sei nell’anima ai terremotati del centro Italia, gettando frecciatine ai subdoli politicanti bravi solo a parole e ai beoni che gli stanno pure a credere: Godiamo pure, ma non facciamoci fottere!. Gianna Nannini è tornata dunque a metà concerto: lei, la voce e la grinta, peccato però che io non fossi la stessa di qualche anno fa.

Per concludere, nonostante i 60 anni la Nannini resta un animale da palcoscenico, dubito che alla stessa età io potrò dare tanto. Settembre / Prato è spettacolo ha davvero aperto col botto, boom di ingressi e perfetta organizzazione.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Rock romantico per la prima serata del Settembre: Prato è spettacolo

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>