Pozzuoli Folk Festival: una piacevole sopresa

Data: 29 maggio 2016 |

Pozzuoli folk festival 2016 Elenco Reportage fotografici

Foto Information

Arrivo al Pozzuoli Folk Festival e non posso evitare di fermarmi e gustarmi il panorama: palco e mare, vicini e quasi in simbiosi.

I concerti cominciano presto per gli standard napoletani: alle 18:00 Nicolò Annibale è gia sul palco ed io sono felice, non capisco chi vuole scendere alle 11 per poi arrivare gia stanco alla serata, sono sicuro che anticipando ci si diverte di più, poi ascoltare le band di apertura ci fa scoprire voci e suoni che difficilmente potremmo sentire altrove. Infatti, è proprio grazie ad artisti come Katres, Alessio Biondì e Blindur che la serata prende forma, la piazza si riempie e comincia a scaldarsi cantando a gran voce tutte le canzoni, dal primo all’ultimo artista salito sul palco. Mi giro e vedo i sorrisi degli organizzatori del Pozzuoli Folk Festival, che senza appoggio da parte delle istituzioni sono riusciti a tirare su un festival con una buona proposta musicale; con i premi per il video più creativo dato a Tommaso Primo con la canzone “Viola” e il premio per la canzone più scaricata dal web dato ad Andrea Tartaglia con la canzone Le range fellon. La serata non si ferma, anzi incalza la mano chiamando sul palco: GnutTheRivati, Sabba e Gli Incensurabili, The Collettivo a sorpresa Roberto Colella de La Maschera, e Francesco Di Bella. Così si aprono le porte agli Headliner Bandabardò, che dopo essersi fatti attendere salgono sul palco e come una bomba ad orologeria rispolverano il loro repertorio più classico, quello che il pubblico lo fa abbracciare e ballare regalando così 40 minuti di nostalgia.

Il concerto è finito alle 24:00 in punto, l’ orologio era sorvegliato dall’attento vigile che era li a controllare il tutto, ma gli organizzatori sono riusciti a portare a termine la serata nei tempi e nei modi stabiliti. Il Pozzuoli Folk Festival può essere soddisfatto anche quest’anno.

#inmusicwetrust

Editor Review

  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    70 Punti
  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    70 Punti

Lascia un commento

0 Comments on Pozzuoli Folk Festival: una piacevole sopresa

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>