OAK – Forests precede people Desert follow them

Data: 13 febbraio 2018 |

Forests precede people Desert follow them Track List

Album Information

OAK – Forests precede people Desert follow them

Che suono fa un albero in una foresta quando cade? Che suono provocano i rami degli alberi che s’intrecciano sferzati dal vento? Che suono fanno i passi degli uomini che lasciano le foreste spinti dalle illusioni del progresso e si ritrovano inseguiti dal deserto?

Domande senza risposta, poesia sotto forma di frase che non può ricevere parole di spiegazione. Eppure c’è qualcosa al mondo che può risolvere tali enigmi. Non servono parole, non serve aprire bocca, non in questo caso. Bastano le sensazioni, basta la musica, capace di crearle.

Gli OAKQuercia in inglese – provano a dare una soluzione ai dilemmi attraverso il loro EP intitolato Forests precede people Desert follow them. Il genere è quello del post-rock con venature di musica hard: uno stile che riprende il simbolo dell’albero secolare che fa loro da emblema e che esprime tutta la forza della natura, la sua bellezza e la sfida contro il tempo. La band, nata nel 2015 e formata da Andrea Melosi (chitarra), Damiano Borri (Basso, programmazione synth) e Matteo Sereni (Batteria), si è data questo nome perché attraverso la loro musica intendono raccontare, in modo solenne, deciso, la forza splendente ma anche cupa della natura, e il conflittuale rapporto che l’uomo ha con le forme di vita che lo circondano.

Suoni duri, crudi, che tendono ad allontanarsi dalle classiche, delicate armonie tipiche dell’ambient e del post rock più conosciuto. Le armonie e le dinamiche degli OAK si caratterizzano per la loro gravità, sono le tonalità minori a predominare e i suoni graffianti dettati dagli overdrive delle chitarre e dai rintocchi possenti della batteria. In Forests precede people Desert follow them ci sono ombre e luci, furore e bellezza, forze indomabili e docili pause. Un sound che non disdegna di guardare al passato senza vergognarsene.

Sono sette le tracce che declinano l’intenzione degli OAK, il loro modus operandi ricco di sfumature, che si avvia con una delicata pioggia di loop in Forests precede people che si tramuta in tempesta con Desert follow them. Il vento si alza velocemente in Nemerosa, tramutandosi in un tornado capace di lasciare senza fiato.

È Black autumn il brano che più di tutti mostra il tecnicismo e allo stesso tempo la rudezza degli OAK che preferiscono dare più spazio e importanza alle sensazioni che la musica è capace di creare invece che alla perfezione tecnica. Il loop è l’arma preferita della band che nel suo ripetersi incide profondamente il proprio messaggio, pur rischiando di perdere l’orecchio dell’ascoltatore. Loop e suoni che non ritornano solo nello stesso brano ma anche tra tracce diverse come accade tra la quinta e la sesta traccia Athelas.

A chiusura è di nuovo, come all’inizio, la pioggia di Enchèlados, che come un cerchio perfetto conclude il percorso mentale e sonoro di Forests precede people Desert follow them: un lavoro che si sposta di parecchio dal genere classico, non riuscendolo ad innovare ma che risulta godibile più per il suo significato che per la sua struttura.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    68 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on OAK – Forests precede people Desert follow them

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>