Nico Gulino – Meglio morir d’amore

Data: 7 agosto 2017 |

Album Information

Nico Gulino – Meglio morir d’amore

Nel profondo Sud Italia, all’ombra di un vulcano, si è formato un artista interessante, poliedrico e vivace come solo i siciliani sanno essere: Nico Gulino, catanese di nascita e di intenzione, si presenta al mondo discografico dopo diversi anni passati ad affilare le armi tra i palchi della sua isola e del resto dello stivale. Con la collaborazione di Denis Marino (Carmen Consoli, Luca Madonia, Gabriella Lucia Grasso) agli arrangiamenti e Toni Carbone (Tinturia, Carmen Consoli, Luca Madonia, Marco Selvaggio) alla direzione artistica, Gulino confeziona un esordio significativo, scintillante ed eterogeneo. Meglio morir d’amore spruzza romanticismo e scanzonata allegria da tutti i pori, attraversato da un filo compositivo sottile ed elegante anche in quei passaggi dove decide di prendersi qualche libertà in più. I tributi e i riferimenti alla musica italiana, leggera ed impegnata, degli anni addietro si sprecano, ma lo stile di Gulino è tutto proprio e particolare, un’impresa non da poco se si considera che nel 2017 si è già detto (musicalmente parlando) tutto e il contrario di tutto.

I ritmi sono altalenanti, non seguono una curva ben precisa e delineata: la opening track, A volte gli occhi, è una ballata romantica a passo lento di pianoforte, scandita dalla voce struggente di Gulino e da un compendio di archi e fiati adeguatamente malinconici, come prevede l’etichetta. Più interessante il jazz spensierato di La musica non passa, o la milonga à la Conte (lo scat non mente) della title track, in cui Gulino dichiara apertamente il suo amore per l’amore, per le donne o alcune di esse. L’artista catanese si concede persino il lusso di infilarci un simpatico ska, Il mondo fuori, un pezzo stranamente introspettivo che suggerisce l’immagine di un Nico chiuso in casa che balla e scrive al sicuro da un mondo in esplosione.

I testi di Meglio morir d’amore sono ben scritti, raramente banali, si accompagnano bene ad un comparto compositivo solido, multiforme e apprezzabilissimo. Nico Gulino si muove con disinvoltura, mostra grande passione per quello che fa e sembra essere riuscito a sviluppare un linguaggio efficace per dar voce a tutte quelle idee interessanti che gli ronzano per la testa. Non si appiattisce mai su un solo genere, su un solo registro o su una singola emozione, concilia e diverte con grande abilità, mette insieme la danza e la serenata, la malinconia e il sorriso, l’ironia e la riflessione.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Nico Gulino – Meglio morir d’amore

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>