Nadir – Napoli Direzione Opposta Festival 2016

Data: 20 giugno 2016 |

Nadir\ Napoli Direzione Opposta Festival: dove musica e cultura liberano il territorio da abbandono e incuria.

Dal 7 al 9 Luglio il Polifunzionale di Soccavo, struttura costata 20 milioni di euro e lasciata inutilizzata dagli anni ’70, ospita la seconda edizione del Nadir\ Napoli Direzione Opposta Festival, realizzato grazie all’ autofinanziamento e all’autogestione del Nadir Collective e degli altri collettivi della Rete Scacco Matto.

La line-up eterogenea e ambiziosa promette di soddisfare tutti i palati, dirigendo gli spettatori in un viaggio musicale  che comincia il 7 luglio col new folk dei Blindur, il rock degli Epo e il cantautorato autoironico e riflessivo di Giovanni Truppi.

L’8 luglio, invece, la rotta prevede una sosta nel realistico,irriverente ed esotico mondo di Capitan Capitone e i fratelli della costa, con Daniele Sepe, Gnut, Dario Sansone (Foja), Roberto Collella (La Maschera), Andrea Tartaglia (Tartaglia&Aneuro), Maurizio Capone, Nero Nelson, Alessio Sollo (Thecollettivo) fra gli altri, che intratterranno il pubblico sia con pezzi provenienti dall’omonimo ed eclettico album, sia con i singoli successi dei gruppi che vi hanno partecipato.

Il 9 Luglio invece il vento spingerà il Festival verso realtà extra-campane, con i romani Joe Victor, band esordiente che destreggiandosi tra il folk, il blues e l’indie rock è risultata tra le più promettenti dell’ultima stagione e I Ministri, rock band milanese che torna a Napoli con il suo ultimo album “Cultura Generale”. Tra le due band un ritorno in Campania con i La Via Degli Astronauti, formazione emocore di culto che spianerà la strada a un ospite a sorpresa.

Al Nadir c’è spazio anche per gli emergenti, i Lamarck (7 luglio), i Thelegati (8 luglio) e i Black On Maroon (9 Luglio) selezionati tra i partecipanti al Nadir Open Stage, una serie di live tenuti allo Scugnizzo Liberato per dare spazio alle giovani band napoletane in cerca di visibilità e con garanzia di retribuzione.

Oltre alla musica il Festival offrirà ai partecipanti importanti momenti di dibattito culturale e sociale: le mattinate del 7, 8 e 9 luglio coinvolgeranno il pubblico in iniziative legate alle attività svolte negli ultimi nove mesi presso lo spazio dell’ex carcere Filangieri, che dopo vent’anni d’abbandono prende il nome di Scugnizzo Liberato, ospitando realtà artistico-culturali di ogni tipo (spettacoli circensi, teatrali, sport, giochi per bambini e spazi dedicati all’autoproduzione); i pomeriggi invece saranno dedicati a incontri e proiezioni dal titolo “Narrazione Opposta” , che affronteranno il tema della produzione culturale alternativa in campo letterario, cinematografico e fumettistico, ricordando Andrea Pazienza e i rivoluzionari anni 70.

Il Nadir Festival offre così a tutti un modo per divertirsi, ma allo stesso tempo per riflettere su quanto l’arte e la collaborazione possano salvare la realtà che ci circonda.

Nadir in arabo significa “direzione opposta”, per noi è la direzione giusta.

 

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Nadir – Napoli Direzione Opposta Festival 2016

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>