Musica e sociale: un melting pot vincente

Data: 4 aprile 2017 |

Come la musica coesiste nella società odierna e giova al mondo.

Musica: vibrato dell’anima.
Musica: la voce del diavolo.
Musica: canto degli angeli.
Musica: estensione della mente dell’artista.

Si potrebbe continuare all’infinito ma non ci saranno mai le parole giuste per definirla. La musica fin da Platone, che scandì quello che è il tempo musicale matematico, è al centro della vita di chiunque. Ognuno intorno a noi la vive in modo diverso da chi la suona o semplicemente l’ascolta.

Nasce per un uso profano e laico, per poi diventare produzione per puro piacere personale. Con il passare del tempo, è diventata parte integrante del nostro quotidiano e neanche ce ne siamo resi conto. C’è una leggera fessura che si nasconde e ci mostra come lei possa essere così forte da scuotere anche le più grandi sommosse. Basti pensare a come la musica fosse usata per messaggi subliminali nelle leva militare o come motivetto per convincere i civili alla “bontà del potente”. Con le parole giuste e le note giuste, la musica è colei che ha il potere.

Da sempre lega le persone le une con le altre. Ha abbattuto barriere e viene utilizzata dagli artisti per aspetti sociali di non poca rilevanza come raccolta fondi per l’impatto ambientale, catastrofi o lotta contro le malattie peggiori. È beneficenza. Viene utilizzata per sensibilizzare gli altri a muoversi e cambiare il mondo che ci circonda anche nelle più piccole azioni. Ha avuto la forza di accompagnare quelli che erano gli anni ’70 di rivoluzione e ribellione.

Detto chiaramente: è la risposta a tutto.

Dalla singola nota fino ad un gran festival, ogni sua singola parte e persona che ci lavora a contatto, sono tutti figli della musica. Nessun suo aspetto è da guardare con occhio diverso, anche il singolo particolare è importante. Produrre buona musica o metter su un buon concerto, è frutto di un duro lavoro che non solo giova alla fama dell’artista, ma ha l’obbiettivo di soddisfare il pubblico ed esaltare la location in cui si svolgerà il concerto. Prendete ad esempio il post live, quando siete con gli amici a commentarlo e dopo le note sull’artista, iniziate con il giudizio tecnico sulle luci, l’acustica e l’organizzazione. Ecco, se il concerto vi ha soddisfatto anche su questo aspetto, vuol dire che chi ci ha lavorato, ha fatto un ottimo lavoro. Se vogliamo dirla tutta, anche questo è un contributo sociale. La musica è fatta così da tanti piccoli pezzi che messi insieme fanno un grande puzzle perfetto ricco di aspetti straordinari. Essa si diversifica nella produzione, nell’ascolto, nell’organizzazione e così via.
A livello sociale sono molti gli artisti che si battono per essa.
Esempio lampante: due DJ, Zenker Brothers e Skee Mask, si sono appropriati di un museo a Monaco dove apriranno un nuovo techno club con il nome Blitz. Il locale, con capienza di 600 persone in due stanze e un impianto stereo personalizzato, si ravviva di una nuova idea dove il museo prende una nuova veste. Non seguirà le regole di esclusività di altri locali, di fatti la line up non porta nomi importanti.

blitz-munich-music-coast-to-coast

Ancora, possiamo prendere il caso del Fabric. Il locale vende un’impianto stereo di 2 stanze per devolvere il ricavato al trattamento medico contro il cancro di Amanda Moss, la fondatrice di Corsica Studios. L’impianto è disponibile su eBay ed è provvisto di: otto WSX Wavefront speakers, quattro Blackline H3T three-way boxes and quattro Blackline H2 two-way boxes.

fabric_speakers-music-coast-to-coast

La musica ha quindi la dote di essere presente in tutto. Ha le fondamenta per essere in grado di accompagnare questi grandi momenti della nostra vita e cambiarla anche drasticamente. Una grandissima Mad World dei Tears for Fears o la classica Imagine di John Lennon, non racchiudono mica messaggi a caso che passano inosservati? L’ascoltatore è rapito dalle parole, ci riflette, si emoziona e dalle parole è portato a rendersi conto che tutto sommato esse non sono sbagliate, che forse davvero la società e quella che è e si potrebbe cambiare per fare qualcosa di buono per noi e per gli altri.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Musica e sociale: un melting pot vincente

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>