Max Gazzè @ Estragon Club 05/02/2016

Data: 7 febbraio 2016 |

Re Maximilian alla corte dell'Estragon Time

Evento Information

Max Gazzè approda a Bologna e accende l’Estragon per due serate consecutive. In entrambi gli appuntamenti sold-out prevedibile per il bassista/cantautore più attivo dello stivale, che festeggia i suoi vent’anni di carriera con un tour invidiabile già in partenza.
Maximilian , la nuova fatica discografica di Gazzè,  è già campione di incassi e meritevole del Disco D’ORO certificato dalla FIMI per il singolo La Vita Com’è (oltre 25.000 copie vendute): il tour che segue la pubblicazione del disco si rivela l’ennesima scommessa vinta, e le due date bolognesi ne sono un evidente segno. Noi di MCTC abbiamo assistito alla prima serata, in programma venerdì 5 febbraio.

Colpisce immediatamente la varietà del pubblico presente, interessato e coinvolto non soltanto dalle nuove hit radiofoniche: è già questo un risultato, in un paese in cui la sottile linea bianca tra underground e commerciale sembra volersi dissipare ma che, in realtà,  si ingigantisce annata dopo annata. Merito quello di Gazzè di dichiarare apertamente le sue intenzioni e i suoi punti di partenza, e di proseguire verso una direzione “sperimental-pop”.

Il live si apre con Mille Volte Ancora, Megabytes e I Tuoi Maledettissimi Impegni, brani che si integrano alla perfezione con la scenografia 2.0 a cura di Camilla Ferrari: è subito un grande show. Assistendo alla performance, si nota la chiara volontà di suddividere la scaletta in tre momenti ben distinti e separati: in primis, un miscellaneous dei pezzi estratti dal nuovo disco (con in testa Ti Sembra Normale e La Vita Com’è) e i classici con i quali Gazzè si è fatto largo nel mercato discografico italiano. Si cambia poi rotta, inseguendo le nostalgie degli esordi e un finale spumeggiante.

Momento, quello amarcord, più interessante dell’intero concerto: il trittico stellare di Il bagliore dato a questo sole, Sirio è sparita e Quel che fa paura (si fa riferimento ancora agli sfondi multimediali) rende un giusto omaggio al primo disco del cantautore, Contro un’onda del mare, uscito proprio nel gennaio 1996. La band da il meglio di sé in questo frangente, e salgono in cattedra i sognanti tappeti sonori di Clemente Ferrari alle tastiere e l’altra faccia della ritmica, il batterista Cristiano Micalizzi.

Il tempo di un sorso e del fuori-dentro rituale, ed ecco una festa di colori e suoni caratterizza il bis e abbraccia la folla presente all’Estragon, sulle note dell’inarrestabile Una musica può fare.

Se volessimo utilizzare un linguaggio telecronistico, allora diremmo che il Maximilian Tour continua la sua striscia positiva di risultati utili,  dopo l’anteprima scintillante al Palasport di Pescara lo scorso 30 gennaio. E proseguirà sempre con il vento in poppa all’insegna di quella solita costante chiamata “sold-out”,  che già ha infettato le prossime date di Milano, Venaria Reale e Roma.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Max Gazzè @ Estragon Club 05/02/2016

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>