The Magic Numbers – Outsiders

Data: 29 giugno 2018 |

Album Information

The Magic Numbers – Outsiders

Outsiders dei The Magic Numbers: un nome, un sentire

Rock ‘n’ roll il quarto album della band londinese The Magic Numbers, uscito l’11 maggio scorso su Black Candy Records, tramite l’etichetta della band Role Play Records. Si sente la maturità serena di avvenute sperimentazioni soliste e i quattro anni trascorsi dall’uscita dell’ultimo album, anni di ricerca di nuovi stimoli e di sedimentazioni sonore, nelle quali il rock ‘n’ roll alla maniera di Neil Young non è stato certamente abbandonato e la carica pop della band non è diventata banale, anzi si è sfumata di suoni ruvidi e molto più blues. In realtà, il titolo del disco, come dichiara Romeo, uno dei due fratelli Stodarts, anima della band, esce dopo una profonda ed inquieta riflessione, suscitata dal grande successo che il gruppo ha improvvisamente avuto, inaspettato quindi, e difficile da affrontare, proprio perché può privare di spontaneità l’impronta di musicisti che “si sono sempre sentiti “outsider”.

L’anima rock ‘n’ roll però non ha nulla di cui aver paura e si sente negli accordi delle chitarre, nei fiati, nella grinta della bassista Michelle, terza Stodarts, e nella batterista Angela Gannon. Un rock ‘n’ roll che però non dà pugni in faccia, ma vuole farsi ascoltare da un ampio pubblico. Ne sono prova la morbidezza del sax in Power Lines e la dolcezza folk di ballate, di cui l’album è ricco, come Wayword e Dreamer. Nell’album si sentono anche melodie in minore, come in Lost Children, dove una chitarra molto virtuosa, da sola, accompagna una voce chiara, anche se un po’ nasale. Runaways, invece, si apre con un bel giro cupo di basso, che ricorda le atmosfere malinconiche di Leonard Cohen; la voce femminile entra insieme alla batteria e alla chitarra e si sospende, anzi si trasforma in un coro, lasciando spazio alla voce maschile. La bravura dei musicisti si vede nell’official video di Sweet Divide, ripreso da una sessione di registrazione; l’assolo di chitarra semiacustica e i fiati sono molto blues e la tastiera ricorda Manzareck.

Quest’ultimo lavoro dei The Magic Numbers è per chi sa che il rock ‘n’ roll è sì ruvido, ma anche profondamente dolce e romantico.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on The Magic Numbers – Outsiders

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>