Lubomyr Melnyk @ Chiesa di Santa Caterina da Siena 26/10/18

Data: 27 ottobre 2018 |

Lubomyr Melnyk: l'arte del pianoforte Time

Evento Information

Lubomyr Melnyk @ Chiesa di Santa Caterina da Siena

Lubomyr Melnyk: l’arte del pianoforte

L’associazione Centro di Musica Antica Pietà dè Turchini e Wakeupdream hanno inaugurato la sesta edizione della rassegna Retronuevo. Percorsi di musiche sghembe. Un concerto unico e imperdibile quello di venerdì 26 ottobre, che ha visto per la prima volta a Napoli Lubomyr Melnyk, l’inventore della “continuous piano music”.  Il compositore ucraino che ha inventato una rivoluzionaria tecnica pianistica si è esibito nella imponente e maestosa location della Chiesa di Santa Caterina da Siena.

Tra l’architettura e i marmi della chiesa, forte testimonianza barocca, Lubomyr dà vita al concerto “piano solo”. Illirion è flusso di armonie e melodie, la purezza della sua musica ipnotizza, un mare di note nel quale perdersi. Nell’aria si percepisce qualcosa di magico e unico: l’evoluzione del minimalismo trova il rifugio perfetto nella cassa armonica dell’abside di uno dei maggiori luoghi di culto di Napoli. 

Lubomyr incanta anche nel suo modo di parlare e di introdurre le canzoni che va ad eseguire, i suoi gesti sono spontanei, ma allo stesso tempo teatrali, con quella calma e tranquillità di chi ha alle spalle anni di esperienza. Prima le racconta a parole il buon Melnyk e poi lascia che sia la musica a narrare attraverso flussi costanti e pattern ripetuti, come quelli di Butterfly. Una melodia soave e gioiosa, note velocissime come cascate, un continuo crescendo che culmina in un virtuoso vortice che ci trasporta nel mondo del compositore nato in Germania.

L’apice del concerto si ha verso la fine con Mindmills. Solo quattro tracce (si fa per dire data la durata immensa dei brani), ma è con l’ultimo e monumentale brano che si ha la sensazione di aver assistito a qualcosa di unico e irripetibile. Oscuro, triste, un minimalismo cerebrale, suoni metallici generati dagli armonici, quasi si fa fatica a credere che Lubomyr realizzi tutto ciò solo col piano. Prima il buio, poi la luce, in Windmills è racchiusa tutta la forza espressiva della musica dell’ucraino. Inquietudine, potenza, gioia sono tutti sentimenti presenti nella suite che convivono insieme in equilibrio nei vari passaggi della traccia.

Lubomyr Melnyk regala emozioni, disegna paesaggi con la sua musica, ma soprattutto racconta storie, vere e proprie opere con quell’approccio spirituale che nella Chiesa Napoletana trova la sua casa perfetta.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti

Lascia un commento

0 Comments on Lubomyr Melnyk @ Chiesa di Santa Caterina da Siena 26/10/18

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>