Le cose che ti fanno capire che sei un Coaster

Data: 2 luglio 2016 |

Questa classifica è basata su esperienze vissute di #vitadacoaster. Se ti rispecchi un quello che stai leggendo, allora lo sei anche tu. Se ti senti un coaster, contattaci!

Dopo anni di viaggi su strada, in balia del tempo e della fretta, con l’unica costante che è quella della musica, abbiamo capito che essere coaster è un vero e proprio stile di vita.
Ma, sopratutto, che non siamo soli.
Ecco qualche elemento che può aiutarti a capire se sei coaster anche tu.

  1. L’importante è la musica
    Certo, tutti noi abbiamo visto almeno una volta il concertone della band preferita, ma non è questo il caso che vogliamo esaminare.
    Non importano realmente gli ospiti del prossimo evento o festival a cui stai per partecipare, perchè in realtà non sono loro i veri protagonisti. Ciò che importa davvero è appunto la musica in sé, intesa come contesto, come concetto di condivisione e di spirito di ricerca del nuovo, che permette di espandere volta per volta i propri limiti, musicali e non.
  2. È ora di montare la tenda
    Quanti di voi hanno partecipato ad un festival spalmato su più giorni e hanno dormito in tenda, magari circondato da persone sconosciute che sembrano amici di una vita?
    È questo lo spirito che ci contraddistingue: la voglia di volersi spingere al di là dell’ordinario, di lanciarsi nell’avventura e nella natura - e non solo in tenda, ma dappertutto.
    Se alla musica ci aggiungi anche la natura e sei più felice, allora sei anche tu un coaster.
  3. Non lasceresti mai un vicino di tenda senza cibo
    Sono le quattro di mattina e stai ritornando al tuo campo base dopo una serata davvero molto intensa, fatta di musica, litri di vino, pogo e balli sfrenati. Hai un certo languorino ma tanta voglia di dormire.
    Casualmente, senti che il tuo vicino di tenda sta morendo di fame, ma che è rimasto con pochi spiccioli e senza un buon pasto.
    Ecco che lo spirito del coaster riemerge anche nelle situazioni più estreme: la condivisione disinteressata ti fa cucinare un buon piatto di pasta anche quando il sole è prossimo all’alba.
  4. Alexander Supertramp è uno dei tuoi idoli
    Into the Wild è il simbolo di una generazione ed è ricco di significati. Essere coaster incarna proprio questa natura: il bisogno continuo di uscire da uno schema, che giorno per giorno si fa sempre più pesante, per misurarsi con il proprio io, rivalutare se stessi e gli altri ed immergersi nella natura.
  5. Stare sempre nello stesso posto non ti piace
    Della serie, panta rei. Tutto scorre, il movimento e il viaggiare sono dei must per combattere l’immobilità, cioè la routine.
    Nell’animo del coaster brucia eternamente il fuoco del viaggio e la volontà di scoprire nuovi luoghi e conoscere persone nuove.
  6. Riesci ad organizzarti anche nelle situazioni più disastrose 
    La tua auto è in panne, ti sei perso e il segnale GPS sembra essersi dimenticato di te. Ma tu non hai paura, anzi, l’adrenalina sembra essere il motore che ti spinge a trovare una soluzione anche nelle situazioni da vicolo cieco.
    E quando la svolta arriva, ti senti più che soddisfatto, ti senti più coaster.
  7. Sappi che non sei solo, sappi che anche tu sei un coaster
    Anche se queste situazioni non ti appartengono strettamente, ma rispecchiano il tuo modo di pensare – esatto, guardiamo ai significati piuttosto che ai significanti – sappi che la #vitadacoaster fa parte di te, ma non lo sai.
    E ora che hai letto questo articolo speriamo che ti senta meno solo.
    Music is all you need!
Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Le cose che ti fanno capire che sei un Coaster

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>