L’estate arriva prima allo SMAV con “May I Have Summer?”

Data: 21 maggio 2016 |

L'estate arriva prima allo SMAV con "May I Have Summer?" Time

Evento Information

 L’estate dentro. Salutiamo le lampadine dello Smav con “May I have a Summer?”

Santa Maria a Vico (CE), 20 Maggio 2016: si torna sotto le lampadine per l’ultimo concerto di una stagione indoor che ha portato sul palco dello SMAV artisti molto amati della scena nostrana, andando a comporre un calendario di eventi che difficilmente possono vantare altre realtà campane: emblematiche sono le due date dei Ministri, a novembre e ad aprile, Andrea Appino con il suo progetto solista, i Management del dolore post-operatorio e i Fast Animals and Slow Kids, solo per citarne alcuni.

May I have a summer? è l’evento che, con cinque band una di seguito all’altra, è stato organizzato per chiudere al meglio la stagione.

Lo SMAV si riempie piano e si inizia poco dopo le 22:00 con i Progetto Panico che sanno subito animare la folla e provocare le prime spallate. Ogni band suona circa quaranta minuti e si susseguono i La “Festa che stanno presentando in giro per la Campania il loro primo disco, John Canoe, GIONA e le ore passano allegre senza fartene rendere conto.

Poco prima dell’una salgono sul palco i Gazebo Penguins, in giro per l’Italia per una manciata di date in cui fanno ascoltare un paio di pezzi tratti dal nuovo album la cui uscita è prevista per un futuro non troppo lontano, ma soprattutto riportano in giro Raudo, (ristampato il mese scorso), uno dei dischi più amati della band, ed è tutto un godere.

Iniziano con Difetto e vi giuro che ho visto gente commuoversi.

Si inizia a pogare dal primo istante, i Gazebo incalzano con Casa dei miei, Il tram delle 6 (tratto da Legna), Mio nonno, e sotto il palco è già una festa caotica e sudata, molte persone si arrampicano accanto a Capra (aka Gabriele Malavasi) e si lanciano sulla folla, altri lo abbracciano condividendone il microfono, altri scapocciano dall’inizio alla fine con le braccia sul palco: si sentiva il disperato bisogno dei Gazebo Penguins in tour di nuovo e lo si evince dal calore e dal coinvolgimento del pubblico, completamente rapito dall’inizio alla fine. Tocca ora a un pezzo nuovo, che sono quasi sicura s’intitoli Bismantova, e che fa crescere l’attesa per il nuovo lavoro della band romagnola, subito seguita da È finito il caffè, Cinghiale, Piuttosto bene, un altro brano inedito (Dong ?) e poi una tripletta che, se pensavi di poterti ancora tenere ai margini del movimento sotto il palco, ti fa rivedere la tua scelta: Trasloco, Senza di te e Nevica. Siamo tutti senza fiato ed è passata poco più di mezz’ora dall’inizio del concerto quando i Gazebo scendono dal palco per ritornarci poco dopo e concludere il concerto con Resta in piedi, tratto dall’ultimo EP della band, Santa Massenza, e Dettato.

Applausi, urla, mani al cielo. Sudore. Adesso aspettiamo il nuovo disco e l’inizio della stagione en plein air dello SMAV che sono sicura non ci deluderà.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    82 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    85 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    83 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on L’estate arriva prima allo SMAV con “May I Have Summer?”

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>