John Lennon: è davvero così come lo conosciamo?

Data: 23 novembre 2015 |

Pare che il capellone barbuto dei Beatles, non fosse poi così pacifico.

Sin dalla sua morte, John Lennon è sempre rimasto un simbolo della lotta alla violenza e alla guerra, ma a quanto pare, le cose non sono esattamente così.
A confermarcelo sono una serie di documenti resi pubblici dalla prima moglie del musicista, Cynthia Powell, che ricostruiscono un immagine del Beatle sicuramente meno ideale, ma probabilmente più veritiera.

Nella storia dei Beatles, l’abuso di droghe era all’ordine del giorno, ma questa era una costante per la maggior parte delle star. Cercheremo di sorvolare sugli eccessi che tale personaggio ha portato avanti per tutta la sua vita, ma stando alla testimonianza della donna, John era non solo un pessimo marito, ma anche un padre davvero deprecabile.

Infatti, egli, per quasi tutta l’infanzia del figlio Julian, lo maltrattò e lo picchiò per le motivazioni più insulse. Per questo motivo, Paul McCartney scrisse proprio per lui la celebre hit “Hey Jude“, nel tentativo di risollevare il morale del giovane durante il difficile periodo del divorzio dei genitori.

Tentativo sicuramente poco riuscito, poiché, svariati anni dopo, lo stesso Julian affermò: “Papà era un ipocrita, riusciva a promuovere la pace e l’amore ad alta voce al mondo, ma non riusciva a mostrarla alle persone a cui teoricamente avrebbe dovuto tenere di più“.
Ma a quanto pare, nemmeno con la seconda moglie, la celeberrima  Yoko Onola situazione si dimostrò essere troppo diversa.

L’artista giapponese, diversi anni dopo la dipartita di quello che veniva considerato il “Genio dei Beatles“, rilasciò alcune scottanti dichiarazioni su come questi avesse delle decise devianze sessuali, nonché un’inclinazione verso la bugia patologica. Testimonianza di ciò, è una audio confessione del 1979 dove Lennon afferma che nell’adolescenza egli aveva provato un forte desiderio sessuale nei confronti della madre. Anche Yoko sostenne a lungo che il musicista aveva problemi a relazionarsi con la propria sessualità.
Alla luce di tali rivelazioni, appare difficile credere alle parole di una canzone come “Imagine“, che sebbene sia rimasta un manifesto della non-violenza, risulta ora forse come una preghiera tanto bella quanto ipocrita.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on John Lennon: è davvero così come lo conosciamo?

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>