Il simbolismo orientale di Alberto Stylòo: arriva “Rank”

Data: 20 aprile 2018 |

Il simbolismo orientale di Alberto Stylòo: arriva “Rank”

 A cinque anni dal precedente “Peach”, Alberto Stylòo pubblica  “Rank”, un lavoro intriso di simbolismi, filosofie e geometrie, e che narra idealmente le gesta di un samurai alla ricerca della perfezione secondo le “sette virtù del Bushido” – il codice dei Samurai. E proprio dei Samurai la copertina ne riporta il motto negli ideogrammi “(Il migliore) fra i fiori è il ciliegio (così come il migliore) fra gli uomini è il guerriero”.

Fedele al concetto di Wayne Shorter e della Duty Free Music (musica libera dai doveri) espresso col precedente “Peach”, il lavoro fonde le due anime dell’autore: elettronica e elettro/acustica, “…proprio come mi appare il Giappone: iper-tecnologico e tradizionale” commenta Stylòo. All’elettronica si affiancano così richiami al jazzy, al pop e alla classica.

In questo nuovo viaggio, introdotto dalla suite elettronica di “Rank I” e “Rank II”, il Samurai accorre a confortare nelle notti ventose (“Away from the thin red dust”), affronta con tenacia le intemperie della vita (“Skin” – ben narrate dal relativo bel video diretto da Luigi Marmo), riflette sulla vita (“Sunday, 14th July”), rinuncia all’amore (“Ourselves”) per protegge e vegliare sui deboli (“Leaves”).

A coadiuvare Alberto, ci sono Andrea Jim Ravasio (alla chitarra lead e al basso), Stefano Della Giustina al sax (magistrale in “Nothing Can Change”), Luca Urbani e Pedro Fiamingo (entrambi alle chitarre ritmiche), e il cantautore italo-giapponese Masatomo Ueda, in una parte recitata nella lingua madre.

C’è molto spazio per i sogni e per la musica sulla via della seta.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Il simbolismo orientale di Alberto Stylòo: arriva “Rank”

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>