Il quarto imprevisto + Riva @ CPA Live 22/05/15

Data: 25 maggio 2015 |

Il quarto imprevisto + Riva @ CPA Live Time

Evento Information

Venerdì sera sono stato a Napoli, al Cpa Live.
La serata era piovosa e piuttosto fredda, ma poco importava, poiché nel sottosuolo di Port’Alba c’era un evento piuttosto singolare, che vedeva coinvolte due band emergenti a molti decisamente note: Il Quarto Imprevisto ed i Riva, per la prima volta sullo stesso palco per promuovere i loro lavori d’esordio e per regalare a tutti i presenti una serata sensazionale, all’insegna della musica indipendente di due progetti che stanno dimostrando una forza ed un valore artistico sempre maggiore sul territorio e che si stanno facendo conoscere al loro meglio.
Siamo nel cuore del centro storico, in un locale che rappresenta un vero e proprio baluardo degli eventi indipendenti, a dimostrazione di come ci sia fortunatamente ancora una fortissima volontà di portare avanti un discorso musicale che punti ad un’analisi attenta della scena e che porti inevitabilmente alla luce talenti che siano diversi e sempre nuovi.
Arrivo alle ventidue circa, con il mio solito gruppo di amici, compagni di viaggio perfetti per esperienze del genere, presenti a quasi tutti i live a cui ho partecipato, ragazzi che come me apprezzano simili situazioni e sono profondamente attenti alle novità più succose che il sostrato musicale sa portare alla luce.
La serata inizia verso mezzanotte circa, aprono le danze Il Quarto Imprevisto, con la loro “Pagine”, pezzo dalla forte energia ma con sonorità ugualmente delicate e singolari, ed anche chi non li conosce, si rende conto della qualità della musica che sta ascoltando, poiché stiamo parlando di una band che dai suoi esordi ed ancora prima della registrazione del loro primo album, ha sempre dimostrato un forte interesse a curare i propri pezzi in maniera totale e minuziosa, riuscendo così a far arrivare un messaggio molto chiaro, ovvero che anche se si vuole portare all’attenzione degli spettatori un genere musicale ed uno stile che possa essere apprezzabile e comprensibile per i più, la minuzia e la riflessione sulla composizione stessa dei brani resta comunque un punto di partenza (ma anche di arrivo) fondamentale.
Il progetto è seguito da me con interesse da un po’, e fortunatamente ho avuto già modo di vederli all’opera sul palco e di ascoltarli con cura, ma posso ammettere senza mezzi termini che Il Quarto Imprevisto è sempre capace di stupire in maniera positiva, sia portando sul palco degli inediti (addirittura due nel caso di questa serata), sia con dei duetti abbastanza inaspettati, coinvolgendo Nicola D’Auria dei Riva e Luigi Bucarelli, cantante e chitarrista dei BluDiMetilene (anche loro appena usciti con il loro album d’esordio “la Rivolta”).
La serata prosegue nel migliore dei modi, tra pezzi di una dolcezza infinita come Mire, o slanci elettronici duri e profondi (è questo il caso de “Il nostro inverno”, brano che con il suo video ha anticipato l’uscita del l disco) per poi chiudere rispettivamente con la title track dell’album “Resti” e con “Tutto sa di noi”, brano che pare scritto apposta per la chiusura di un concerto.
Scendono dal palco e subito c’è il cambio di strumentazione per l’ingresso dei Riva, che stanno presentando a tutti coloro che sono interessati il loro lavoro d’esordio “le nostre vacanze sono finite”, album che con le sue sonorità profondamente indie pop e cantautorali lascia veramente una bella sensazione all’ascoltatore.
E così sono anche dal vivo i Riva, capaci di dare forti emozioni, ma anche di mantenere quell’aria spensierata e delicata di cui c’è così tanto bisogno ultimamente, anche al di la della musica, quella sorta di giovialità che riesce a risollevarti il morale anche quando stai vivendo una giornata davvero di merda.
Anche qui i duetti sono d’obbligo sia con Antonia Gera, cantante del Quarto che con Giampiero Troianiello dei Beltrami (altre facce note nella zona) poi con Lorenzo Campese delle Isole minori settime ed ancora con Luigi dei Blu. Insomma, non è stato come andare a sentire un solo live, bensì una serie, poiché l’alternanza di musicisti provenienti da esperienza diverse, e legati da amicizie che certe volte vanno abbastanza indietro nel tempo, hanno fatto si che chi era li, potesse vivere un’esperienza davvero unica, potesse capire come davvero funziona la musica indipendente, e come fare gruppo e condividere sia il modo migliore in assoluto per creare qualcosa di bello e positivo.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Il quarto imprevisto + Riva @ CPA Live 22/05/15

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>