Il pogo più devastante della storia

Data: 9 novembre 2015 |

Per tutti gli amanti del metal, delle emozioni forti, dei concerti pieni zeppi di persone, la classifica con il pogo più potente della storia. Stay tuned!

Secondo l’onnisciente oracolo del web Wikipedia, “Nel documentario The Filth and the Fury, Sid Vicious, bassista dei Sex Pistols, sostiene di aver inventato il pogo intorno al 1976, all’alba della nascita della scena punk londinese”. La danza è anche conosciuta come Wall of Death, cioè il muro della morte.

Sinceramente non sappiamo quale sia realmente l’origine del pogo – e forse qualche lettore potrebbe aiutarci -, ma non vogliamo interrogarci troppo sulle origini delle pogate.
Sicuramente si tratta di una danza estrema.
Guardate cosa succede in questi concerti, il migliore – o peggiore – pogo della storia!

  • Sembra sempre che ad un concerto metal lo spazio sia solo un sogno. Invece, nel bel mezzo della folla di fan si apre un grande spazio vuoto. Sembra una battaglia medievale, con due grandi schieramenti che si fissano e saltellano a suon di musica. Dopo qualche secondo, il pogo ha inizio. Un Wall Of Death o un mare di abbracci affettuosi?

  • Qui siamo allo Knotfest, il festival creato dagli Slipknot circa 3 anni fa e la cui prima data è stata a Council Bluffs, in Iowa. Nel video stanno suonando i Suicidal Tendencies, gruppo punk metal americano. Nel clima di festa generale, i fan iniziano a pogare fino a scavalcare il Pit e a far scendere l’inferno in terra.

  • Qui invece siamo al Dagoba Hellfest 2014 (già il nome ispira amore e gioia). Il setting sembra più da far west e dà all’atmosfera quel qualcosa che mi ricorda Il buono, il brutto e il cattivo. Il pogo inizia sulle note di  “It’s all about time”. la folla si dimena, si scontra come una mandria di cavalli imbizzarriti. La potenza di questa pogata è direttamente proporzionale alla colonna di polvere che si alza sullo stage. Vedere per credere.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Il pogo più devastante della storia

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>