Iggy Pop & Underworld – Teatime Dub Encounters

Data: 29 luglio 2018 |

Album Information

Iggy Pop & Underworld – Teatime Dub Encounters

Che James Newell Osterberg Jr., meglio noto come Iggy Pop, sia propenso a svariate collaborazioni è un dato di fatto oggettivo e indiscutibile: basti pensare a quelle con Peaches, Green Day, Mars Volta e chi più ne ha più ne metta. Ma che arrivasse una collaborazione anche con gli Underworld era decisamente un’eventualità più improbabile.

Tutto nasce quando Rick Smith inizia a collaborare con il gruppo inglese per la colonna sonora di T2 Trainspotting e incontra l’Iguana in un hotel di Londra. Il collegamento con Trainspotting era più vivo che mai: il film uscito vent’anni prima era arricchito da Lust for Life e Born Slippy (Nuxx) ed entrambi i musicisti sentivano ancora una forte connessione con l’opera di Danny Boyle. Il resto è arrivato da sé: l’incontro, organizzato proprio da Rick Smith, ha avuto lieto fine e i Nostri si sono subito messi all’opera in una serie di sessioni che hanno avuto luogo in una camera d’albergo.

Il risultato? Teatime Dub Ecounters, un EP di quattro brani uscito il 27 luglio per Caroline International. Un lavoro molto particolare, che getta un ponte tra due mondi diversi fra loro, ma che hanno già dimostrato in passato di poter coesistere e, anzi, di poter anche collaborare. Il primo pezzo, Bells and Circles, è anche il più riuscito dell’EP: è un brano alienante che vede la fusione dei ritmi ossessivi degli Underworld con lo spoken word di Iggy. La voce di quest’ultimo non fa altro che aumentare l’ansia e l’inquietudine dei beat sparati a palla e il risultato è uno scenario quasi dantesco: Iggy come un novello Virgilio fa da guida all’ascoltatore in un inferno musicale. La seconda traccia, Trapped, mantiene l’atmosfera cupa del brano precedente e si pone in netta linea di successione, a differenza di I’ll see Big, terzo pezzo del lotto, dalle tinte più rilassate e ambient, di scuola Eno. Chiude Get Your Shirt, che più di tutti mostra la natura degli Underworld: è un pezzo house ballabile e accattivante, reso semplicemente più estraniante dalla voce di Iggy, che abbandona in parte lo spoken word.

Complessivamente, Teatime Dub Encounters è l’incontro tra grandissimi musicisti, diversi fra loro ma capaci di creare un lavoro di tutto rispetto, che mette d’accordo un po’ tutti e che soprattutto mette in mostra un ottimo Iggy Pop come non eravamo abituati a sentirlo da troppo tempo.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Iggy Pop & Underworld – Teatime Dub Encounters

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>