I Soviet+L’elettricità: un comizio musicale di Massimo Zamboni.

Data: 2 novembre 2017 |

1917 – 2017

I SOVIET + L’ELETTRICITA’

Cento anni di rivoluzione russa

Un secolo di CCCP

Un comizio musicale di Massimo Zamboni

con la partecipazione di Angela Baraldi, Max Collini, Fatur, Simone Filippi, Simone Beneventi, Cristiano Roversi, Erik Montanari.

 

 

1917 – 2017: il prossimo 7 novembre scoccherà il centenario della rivoluzione russa.

Un’ottima occasione per chiedersi cosa è rimasto nell’immaginario collettivo di quell’idea che ha fatto della liberazione dell’uomo dall’uomo uno dei suoi credo fondanti.

I SOVIET + L’ELETTRICITÀ non hanno fatto il comunismo, questo l’abbiamo dovuto apprendere.

Franata la velleità che la rivoluzione potesse essere una locomotiva lanciata verso il progresso, l’uomo si è riscoperto come creatura complessafatta di spiritobisogninatura, modellato da secoli di storia e da retaggi millenari.

Nel tempo nostro le passioni e le speranze di quegli anni sembrano relegate ai libri di storia.

Forse l’unico modo sensato di riparlare di CCCP, di ricordare la presa di simbolici Palazzi d’Inverno, è tornare alle parole di allora scontrandole con quelle dell’oggi, dando vita a un “comizio musicale” che non teme l’enfasi, l’utopia, ma nemmeno la rabbia e la disperazione.

Non può essere un esercizio solitario, né una semplice messa in scena artistica.

Il senso profondo della nostra proposta è la condivisione, l’elaborazione corale, l’aiutarci l’un l’altro a uscire dalla dittatura di un pensiero unico che non prevede liberazioni che non siano evasioni commerciali.

Facile essere accusati di passatismo e nostalgia, o peggio, di cecità; peggio ancora, di puro estetismo.

Ci assumiamo questo rischio, e vi chiediamo di aiutarci.

Scriveteci, imponete idee, sensazioni, contribuite al nostro progetto, fate sì che non sia soltanto nostro.

Niente più che uno spettacolo, certo: ma se fosse invece una celebrazione collettiva?

Per dire, ancora una volta, contro tutte le evidenze, che non è un obbligo rassegnarsi a una sola e desolata idea del mondo.

È vero: delle antiche canzoni, non rimane che il suono. Ma è altrettanto vero: degli antichi padroni, non rimane che il trono.

 

Sostieni il progetto su MusicRaiser.

Perché contribuire alla campagna su Musicraiser?

Una messa in opera come quella prevista per I SOVIET + L’ELETTRICITÀ è molto complessa: per la struttura del palco, per la realizzazione dei filmati, per lo studio degli arrangiamenti, i costumi, la promozione necessaria. Per ripensare il ruolo scenico dei musicisti e cantanti, senza compiacerci di ciò che è già nostro, provando e riprovando, sperimentando una formula tutta da inventare.

Per riuscire in tempi così ristretti a realizzare tutto questo, il vostro supporto è fondamentale.

Vi invitiamo a realizzare insieme a noi I SOVIET + L’ELETTRICITÀ partecipando alla campagna di crowdfunding dal 7 settembre al 7 novembre.

Prenotando per tempo una delle ricompense esclusive solo per chi partecipa alla campagna che vedete nella colonna qui a fianco ci assicurate un minimo di tranquillità e ci spinge a non accontentarci.

Il Tour verrà inaugurato il 7 novembre al Teatro Augusteo di Napoli e chiuderà il 7 dicembre al Palasport di Reggio Emilia.

 

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on I Soviet+L’elettricità: un comizio musicale di Massimo Zamboni.

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>