Grandi concerti e bagarini: un nuovo capitolo

Data: 23 ottobre 2016 |

Coldplay e biglietti fantasma: i bagarini padroneggiano di nuovo ai concerti tra denunce e diffide.

Ha fatto il giro del web, tra fan e non, la notizia sui biglietti dei Coldplay venduti in pochi secondi. In vista del nuovo tour A Head Full Of Dreams Tour che partirà a breve, il gruppo tornerà in Italia allo Stadio San Siro il 3 e 4 luglio. Peccato che solo pochi sono riusciti ad acquistare il biglietto mentre altri sono stati bloccati dalla sala d’attesa di Ticketone mentre i biglietti venivano acquistati e messi in vendita su siti paralleli.

Ma andiamo in ordine.

Il 4 ottobre sono partite le vendite per i possessori dell’American Express; il 6 per chi s’iscriveva al sito di Live Nation e il 7 per tutto il pubblico. La confusione c’è stata fin dal principio. Chi si è trovato a prendere i biglietti dice di non esser riuscito fin dall’inizio ad acquistarli.

“Sono stata dall’apertura delle vendite a provare di acquistare 2 biglietti. Appena aprivo il sito di Ticketone, s’apriva la sala d’attesa e ok, il sito è intasato e posso capirlo ma appena si sbloccava se pure selezionavi un posto e riuscivi a metterlo nel carrello subito risultava non disponibile.”

Queste le parole di una dei tanti fan che ha provato quel giorno a prendere dei posti. È per questo che molti di loro hanno preferito poi prendere dei biglietti per concerti all’estero come per Parigi o Varsavia. Ma com’è possibile tutto questo? Facile: i bagarini.

Il fenomeno del bagarinaggio non è nuovo in Italia. E’ tutto un concetto molto più complesso di quello che sembra che da anni è sotto l’attenzione delle forze dell’ordine. Ci sono degli intermediari che utilizzano i “ticket bots”, dei software non poco costosi da dove possono acquistare anche grandi quantità di biglietti dai siti ufficiali che ovviamente andranno poi a finire su siti secondari a prezzi maggiori. E’ così che nasce il “secondary ticketing”. Inoltre, vi sono siti di secondary ticketing (in Italia e anche all’estero) che sono di proprietà dei rivenditori ufficiali.

Capita ovviamente che ci siano privati che rivendono dei ticket per esigenze a prezzo di costo (anche se molto spesso speculano su dei fan davvero disperati chiedendo anche centinaia di euro in più), ma i bagarini non seguono nessuna morale. Ci si ritrova a voler andare ad un evento che sia musicale, calcistico o comunque di grande rilevanza, e trovarsi biglietti a prezzi esosi e fuori portata.

Un fenomeno analogo a quello dei Coldplay fu quello con il grande Bruce Springsteen, anche lui allo stadio San Siro di Milano. Il concerto, previsto per il 3 luglio 2016, era già sold out il 9 febbraio non appena si sono aperte le vendite e disponibili invece su siti di secondary ticketing a prezzi stratosferici. Stesso discorso per la seconda data il 5 luglio. La cosa peggiore però è stata poi ritrovare i biglietti anche a più di 1.000 euro.

Adesso quello che ci chiediamo è: perché ci sono eventi del genere che si susseguono di volta in volta e le autorità non si muovono all’istante per stroncare ogni tentativo dei bagarini?

Con i Coldplay, il Codacons ha inviato la diffida a Ticketone e a Live Nation chiedendo l’annullamento delle transizioni bancarie derivanti dai due concerti dei Coldplay. Se entrambe non risponderanno entro 15 giorni, sarà il tribunale a decidere il da farsi. Questo farebbe nascere la possibilità che le vendite possano essere rifatte.

Ciononostante dovremo aspettare ancora qualche giorno per avere una risposta certa e chissà quanto ancora per avere una soluzione al problema del bagarinaggio.
Esso si sviluppa dalle piccole alle grandi cose, da come abbiamo visto. E’ una vera e propria estorsione che colpisce noi consumatori ma soprattutto noi amanti dei concerti. E’ inaccettabile il fatto che per un evento tanto atteso dobbiamo privarci del piacere di vederlo nel nostro paese e dobbiamo quindi spostarci all’estero. Molti dicono “Noi il concerto lo ascoltiamo dal parcheggio”, noi invece il concerto lo vogliamo dal vivo e in totale legalità.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Grandi concerti e bagarini: un nuovo capitolo

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>