Tecnologia e musica: un nuovo passo verso il futuro

Data: 7 ottobre 2016 |

Al via YouTube Go nel mercato indiano: il servizio semplice e destinato ai paesi emergenti

A causa della scarsa connessione internet in India, la nuova app targata Google, Youtube Go, permetterà a chiunque di scaricare un video sul cellulare in vari formati e persino di condividere il video tramite Bluetooth. A dar man forte a questo progetto ci penserà anche PlayMusic, con la possibilità di comprare brani per soli 22 centesimi di dollaro e un album intero per 1,35 dollari.
Google non è il solo che si affida all’India: Apple Music, l’australiano Guvara, le locali Saavn e Gaara sono già attivi in questo senso, e a breve arriverà anche Spotify. L’idea principale è il concetto di Smart Offline, ossia un servizio che parte in India e in altri paesi emergenti ma che un giorno potrebbe essere universale, perché diciamocelo: chi non ha problemi di connessione internet?

Musica e tecnologia sono strettamente collegate al giorno d’oggi. Negli anni dei social e dei media, grazie ad internet vengono pubblicizzati incessantemente artisti emergenti e nuovi brani, per non parlare delle vendite online dei biglietti per concerti ed eventi: una nuova canzone viene subito pubblicata su YouTube e Spotify, condivisa su Facebook e twittata su Twitter.
Andando poi verso la base, attualmente esistono tecniche innovative e semplici anche solo per registrare un album in studio, al punto che possiamo registrare una hit degna di nota anche stando comodamente a casa. Non ce ne siamo resi conto, ma la tecnologia ha rivoluzionato qualunque cosa che ci circondi. Gli estremisti non vedranno questa cosa di buon occhio, ma a noi, invece, piace.

Via via si arriverà ad un concetto più grande di quanto possiamo immaginare, con musica e tecnologia che vertono verso lo stesso punto: non negare a nessuno di ascoltare qualsiasi brano ed essere aggiornati sulle nuove uscite, renderà il mondo privo di qualsiasi barriera musicale. Pare che i grandi colossi dello streaming abbiano preso a cuore la situazione, andando incontro ai problemi dei nuovi paesi emergenti (vedasi la scarsa qualità delle connessioni internet o la precaria condizione economica in cui vertono molti paesi in via di sviluppo). Pensiamo, ad esempio, a Google Station, che addobberà le città di questi paesi con hotspot wi-fi pubblici e gratuiti.

Si arriva, allora, a pensare una cosa: è possibile immaginare un futuro dove, grazie alla tecnologia, si possa ascoltare qualsiasi canzone si desideri, senza accumulare memoria sul cellulare o portarsi dietro un lettore, e che soprattutto sia tutto a portata di click? Magari fra 10 anni, non possiamo saperlo. Per ora resta solo un’idea, ma con i risultati che si stanno ottenendo in paesi non molto lontani da noi, il progetto potrebbe essere ben presto universale.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Tecnologia e musica: un nuovo passo verso il futuro

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>