George Clinton & The Parliament Funkadelic @ Locus Festival 15

Data: 4 agosto 2015 |

George Clinton & The Parliament Funkadelic @ Locus Festival 15 Time

Evento Information

Raccontare un concerto del genere è come andare al Carnevale di Rio e cercare di spiegarlo agli assenti senza mettersi a ballare. La maggior parte di noi conosce George Clinton & The Parliament Funkadelic, anche inconsapevolmente: tutti abbiamo almeno un amico b-boy che osanna la musica del Primo Ministro del funk.
Ad ogni modo, non c’è bisogno di essere ballerini provetti per lasciarsi stregare dal groove travolgente del complesso che ha fatto la storia della musica contemporanea.

Infatti, ieri sera non si è svolto un semplice concerto, ma una vera e propria festa da ballo, altro che Tony Manero.
Il funk si respirava nell’aria già prima dell’inizio della performance, grazie a vari dj set di qualità, ma quando è arrivato il momento il palco si è riempito di musicisti e cantanti, e il Presidente lo ha trasformato in un parco allegorico pieno di suoni, luci e colori.
L’esordio è stato indubbiamente esplosivo, in un tripudio di fiati, cori e urla di Mr Clinton, che con l’aiuto dei poliedrici artisti al suo fianco, ha ravvivato gli animi di tutti i presenti. L’esibizione è stata studiata a puntino per far ballare per un tempo non indifferente senza mai stancarsi, in pratica “Free your mind…and your ass will follow” per dirla con parole del capo. Difatti, il funk più movimentato si è alternato talvolta con suadenti ballate soul interpretate ora dai solisti della band, ora da una coppia di coriste, in un continuo scambio di postazioni e ruoli, per poi tornare al rap più scatenato e al classico vocoder l’elettrofunk tanto amato dai ballerini di popping. Il nuovo si è accostato alla storia, le voci hanno lasciato ampio spazio ai virtuosismi dei musicisti, i quali spesso sfociavano in assoli al termine dei brani, dai più famosi ai più rock’n’roll, come “Maggot Brain” per esempio. Non sono mancati brani e presenze storiche, come “Give Up The Funk” e “Atomic Dog” che hanno fatto saltare e abbaiare tutta la folla, ed un simpatico e contorsionista Sir Nose D’voidoffunk ad aggiungersi all’allegra compagnia.

Dopo circa due ore e mezza non-stop, la serata si è conclusa con una moltitudine di persone che presa dall’entusiasmo, sorpassa le transenne per stringere la mano al proprio mito e godersi il delirante assolo di chitarra da vicino, chi seduto sulle casse, chi ancora più impavido, sul palco.
Insomma, ieri La Masseria Ferragnano di Locorotondo si è trasformata in un’astronave catapultata negli Anni ’70/’80, guidata da un Capitano che a settantaquattro anni preme ancora il piede sull’acceleratore.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    85 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    79 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on George Clinton & The Parliament Funkadelic @ Locus Festival 15

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>