Foodstock 2017

Data: 10 luglio 2017 |

Foodstock A Rural Day Of Peace, Food & Music: musica per tutti i gusti Time

Evento Information

Foodstock 2017

Foodstock A Rural Day Of Peace, Food & Music: musica per tutti i gusti

9 luglio 2017 – Cosa si richiede ad un festival? Buona musica, servizi efficienti, atmosfera serena. Foodstock, alla sua quarta edizione, è sempre all’altezza delle aspettative del pubblico, anche quello più esigente.

L’evento ideato ed organizzato ideato dalla startup crossmediale XXXV  e dai foodhacker di Rural Hack, in partnership con Slow Food Campania, Funky Tomato, SentireAscoltare ed il Mattino, nell’incantevole location di Calvanico nel cuore dei Monti Picentini negli spazi della Residenza Rurale L’Incartata, si propone di essere una sagra postmoderna,  uno spazio di espressione per indagare attraverso le relazioni tra musica e cibo il valore culturale che questi due aspetti della vita umana portano con sé.

DAY:

Una giornata ricca di workshop e talk sul mondo del food e della rural social innovation per dialogare e re-immaginare il futuro dell’alimentazione, sullo stage si sono alternati speaker per discutere sulla produzione e la sostenibilità economica ed ambientale delle aziende produttrici.

La selezione musicale è a cura del maestro di cerimonia Mr. Time (Tony Ponticiello), chef del suono, dj set e performance incredibili che accompagnano il pubblico per tutta la giornata. Il miglior groove mai sentito e vissuto all’interno di un festival italiano. Mr. Time è il vincitore morale di Foodstock17, acclamato ed amato dal pubblico, ha fatto ballare anche le oche e gli asinelli nell’aia.

Bruno Bellisimo: Bruno è il più grande rappresentante della Infradisco (Disco + Italo Disco + Nu Disco), una stella nascente e molto luminosa nel firmamento della musica indipendente (quella ben fatta, ben prodotta, ben distribuita –  Alessandro Ceccarelli/ BPM docet). Un LIVE strabiliante, nonostante l’arsura, che ci trascina in un mondo di camicie hawaiane e atmosfere eighties, ballando su e giù dal palco, accompagnato dalla Papessa della Chiesa Pastafariana Italiana che ci ha benedetto e raccomandato al Mostro Volante degli Spaghetti, creatore dell’universo. BB è stato con  Birthh ed Adrian Sherwood la parte più interessante di una line-up sicuramente eterogenea, che poteva essere snellita in alcuni punti.

NIGHT:

Alcuni problemi tecnici hanno ritardato l’esibizione di Birthh, Alice Bisi, che con il suo lavoro Born in the woods ha dato prova di straordinarie capacità compositive ed espressive. La scelta di volerla sul palco di paglia e fieno del Foodstock è un’altra dimostrazione della capacità dell’organizzazione del festival e della cura nel proporre musica di alta qualità. Sarebbe stata perfetta anche con una corda della chitarra saltata.

Marcello Colasurdo e Adrian Sherwood, i più attesi, regalano all’evento momenti di entusiasmo che nemmeno nelle dancehall giamaicane.

I Mexico86 non hanno regalato momenti indimenticabili e la presenza di Minipopa sul palco non ha generato nel pubblico grande ilarità, ma la colpa potrebbe essere dall’afa.

Aspettiamo con ansia che la manifestazione si ripeta nel 2018, confermando l’ottimo cibo, la meravigliosa location e la presenza di Mr. Time.

Foodstock è una scommessa vinta, la prova che capacità, buone intenzioni e produzione dal basso sono imbattibili.

 

Foto fonte: Facebook

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    90 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    90 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Foodstock 2017

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>