Fernweh – Fernweh

Data: 7 agosto 2018 |

Album Information

Fernweh – Fernweh

Fernweh, l’idea romantica di viaggiare.

Emiliano Bagnato (chitarre e sintetizzatori), Lorenzo Cosci (batteria e percussioni) e Daniel Leix Palumbo (sintetizzatori e tastiere) sono i tre musicisti da cui prende vita il progetto Fernweh (letteralmente “nostalgia dell’altrove“). Nati da circa 3 anni, si definiscono “un gruppo di musica kraut/noise/elettronica da La Spezia”.

Nella musica del trio ritroviamo diverse influenze, dall’ambient alle colonne sonore, dal post rock al kraut il tutto amalgamato dalla voglia di esplorare luoghi lontani.

Il disco d’esordio dei tre musicisti si apre con un incedere lento e vorticoso creato dal drumming di Drift. Una lunga suite strumentale ambient drone dalle tinte cosmiche che si evolve e prende le sembianze di una traccia post rock a metà tra i suoni sperimentali dei Godspeed You Black Emperor! e l’alone nero dei God is an Astronaut.

Più articolata la successiva Ninja. Taglienti chitarre s’intrecciano con synth ossessivi, il tutto sempre costruito su un solido scheletro creato dal drumming. Se i synth danno colore alla traccia, la chitarra con le sue pennellate sonore ne delinea le sfumature.

Tra le cinque tracce la più interessante è sicuramente la title track: uno sguardo a Teho Teardo, uno al teatro dato dalle diverse voci recitanti e il risultato è eccezionale e poco congeniale alla forma canzone. Citando la traccia stessa Fernweh è «la voglia di andare in un posto che ancora non c’è, che non si è mai visto».

Si chiude con Jennifer e le sue tinte morbide il lavoro dei Fernweh, meno sperimentale e più vicina al post rock classico dei Mogwai, ma non per questo meno emozionante delle tracce precedenti, realizzata in egual modo con maestria soprattutto nell’uso delle dinamiche.

Liberi dagli schemi che impone l’industria discografica, i Fernweh sono un trio dal carattere forte e deciso. La loro musica guarda all’Europa, non ha confini e si sente: tracce variegate con tanta personalità fanno dei tre un gruppo da tenere d’occhio.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    72 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Fernweh – Fernweh

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>