FarciSentire Festival 2017 – Day 2

Data: 9 luglio 2017 |

Forse non è la felicità, ma il Farcisentire ci si avvicina. Time

Evento Information

Fast Animals & Slow Kids / Due Minuti D’Odio / La Festa @ FarciSentire

Forse non è la felicità, ma il Farcisentire ci si avvicina.

Il nostro weekend l’abbiamo dedicato al Farcisentire Festival. Così dopo il Day 1 dove abbiamo visto sul palco gli Zen Circus, I Botanici e i Fiori di cadillac, il secondo giorno si mantiene sullo stesso genere, ma con più adrenalina mantenendo un altissimo livello in quanto a performance. A distanza di un anno continuo a pensare che la location di questo festival sia perfetta per i concerti all’aperto.

La fermata metropolitana di Scisciano ci accoglie di nuovo con il treno che ci guarda dall’alto e l’enorme spazio allestito. Per anni questo spazio enorme ha dato il benvenuto a tantissimi artisti come:  Zu, Giorgio Canali (2007), Il teatro degli orrori (2008), Massimo Volume, Marta Sui Tubi (2009) e quest’anno la scelta della line-up non è stata da meno, così adesso vi presenterò chi ieri sera è riuscito a spaccare le transenne, ma andiamo con calma.

I primi a salire sul palco alle 22:00 sono i Due minuti d’odio, un progetto che sorge dalle ceneri dei Peacebreakers, rock band napoletana attiva dal 2004. Anche se inizialmente il pubblico era misero la band è riuscita a coinvolgere i presenti. Sono stata colpita soprattutto da una canzone, Un laureato, che descrive perfettamente la crisi di valori tra i giovani. Una scaletta di sette canzoni, ma che sa coinvolgere il pubblico che pian piano si allarga. La band ringrazia e lascia gli addetti a sistemare il palco.

Secondi in ordine d’uscita La Festa, gruppo di Caserta la cui biografia suFacebook recita: Perché la festa era l’unica cosa nella nostra vita a cui potevamo aggrapparci, l’unica cosa in cui potevamo davvero credere e da cui potevamo dipendere, una pazza fonte di giovinezza e vitalità che ci teneva in vita tanto quanto qualsiasi medicina avessimo mai preso” . I quattro ragazzi salgono sul palco quando la piazza ormai è quasi piena. Sono le 23:15 e dopo aver riscaldato bene il palco i ragazzi de La festa ci salutano e lasciano spazio e adrenalina per l’headliner della serata.

I Fast Animals & Slow Kids salgono sul palco e partono diretti cantando Coperta. Di questo gruppo ho sempre apprezzato la forte empatia che ha con il suo pubblico, e di conseguenza il rapporto che si crea con chi ci sta accanto. Basta un sorriso, un commento, un ”scusa se ti ho fatto male!” e sembra tornare tutto al loro posto. La frase che si sente spesso ai loro concerti, che ormai è diventata come un motto, è Noi siamo i fast animals e veniamo da Perugia. Forse non è la felicità è il quarto capitolo in sei anni di attività, dopo Alaska è l’album della rassegnazione e dell’accettazione che nella vita bisogna accettare di saper perdere. Il concerto prosegue e mantiene la carica di adrenalina, alternando canzoni di Hybris e Alaska. Come di consueta abitudine Aimone, cantante della band, fa dividere in due il pubblico per poi dare il via alle danze.

Guardare questa band suonare è come entrare in uno stato catartico e immaginare cosa si nasconde dietro le parole e i gesti che Aimone ci mostra: adrenalina, sorrisi, isolamento (quando si siede sulla batteria durante Forse non è la felicità). Uno dei tanti momenti memorabili della serata è avvenuto quando alla fine di A cosa ci serve, dove Aimone ha scalato la torretta del palco e ha invocato il pubblico ad applaudire. Alla fine del concerto i quattro ed, in più, il loro nuovo turnista si riuniscono sul palco abbracciandosi e ringraziandoci. Si conclude così il Day 2 del Farcisentire Festival.

 

Foto fonte: Instagram

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on FarciSentire Festival 2017 – Day 2

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>