Fabi Silvestri Gazzè @ Palapartenope 28/11/14

Data: 29 novembre 2014 |

Fabi Silvestri Gazzè @ Palapartenope Time

Evento Information

Il poeta, lo scugnizzo ed il comico.

28 novembre.

Si presenta così il particolarissimo trio e Napoli lo accoglie con grande clamore, un calore assordante, vivo.

Siamo pronti per affrontare il viaggio!

Tre ore piene di concerto, una trentina di pezzi tra il passato ed il presente d’ognuno dei cantautori, figli della scuola romana degli anni ’90, eternamente giovani e pieni di idee, una grande festa alla quale ci abbandoniamo cantando a squarciagola successi di sempre come Capelli, Sposa, L’autostrada.

Si coglie subito il clima di grande affiatamento tra i tre e gli altri musicisti, una squadra ben assortita di nomi altisonanti; dopo una manciata di brani siamo nel bel mezzo di uno show!

Cambi di scenografia, d’abito, scambi di battute, aneddoti, un cocktail stravagante, affascinante, travolgente.

Il poeta, lo scugnizzo ed il comico.

Calano le luci e con esse il telo che separava i cantanti dal resto della band, cala il silenzio…

È l’ora de L’Amore non esiste, canzone che ha consacrato il successo di questo progetto mostratosi promettente sin da subito, il pubblico delira, l’atmosfera si cristallizza, ci cristallizza, ha inizio l’incantesimo della musica.

“Tra noi l’energia è palpabile, spero che anche il pubblico la avverta”, sosteneva Gazzè in un’intervista ed il pubblico la avverte eccome! La mangia, la condivide saltando, ridendo e cantando con questi tre uomini tornati ragazzini non appena sul palco. Quello che sembra un simpaticissimo, quasi improvvisato, concerto, è frutto di un percorso lungo ed articolato.

Come ci spiegano gli artisti romani, nel settembre 2013 sono partiti per il Sud Sudan, tappa fondamentale perché comprendessero che fosse giunta l’ora saldare un pezzetto importante del loro cammino artistico con un disco.

Così è nato un unicum; dopo questo esilarante tour, che si concluderà il 31 dicembre, infatti, Fabi Silvestri e Gazzè torneranno alla loro ventennale avventura di solisti.

Il poeta, lo scugnizzo ed il comico.

Lasciarsi un giorno a Roma, Il solito sesso, Il mio nemico, Alzo le mani.

Questo oscillare lento tra repertori passati e Il padrone della festa pare dare il ritmo al tempo di questo infinito concerto pieno di digressioni, come quella contro l’inutile conflitto tra Napoli e Roma, una guerra nata per uno sport che invece dovrebbe aggregare, l’astio tra due città meravigliose, ricche culturalmente, artisticamente, gioielli di un’Italia priva d’identità; fa da sfondo un magnifico Mastrandrea, nella sua interpretazione della Preghiera del Clown di Totò, emblematico, Roma e Napoli in una sola scena o l’appello di Nicolò Fabi a seguire, se non altro per conoscere il loro grande, duro e silenzioso lavoro, Medici con l’Africa, con cui è in contatto da anni, definendoli amici.

Luci spente, bis, tris, il concerto è finito.

Cantanti e musicisti ballano insieme, salutano e ringraziano il pubblico con grande amore.

Restiamo ancora un po’.

A me sembra proprio di vederlo, il Dio delle piccole cose.

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    90 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    70 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    100 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Fabi Silvestri Gazzè @ Palapartenope 28/11/14

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>