Ex-Otago @ Hart 02/12/17

Data: 3 dicembre 2017 |

EX-Otago @ Hart Time

Evento Information

Ex-Otago @ Hart

Ex-Otago: da Marassi a Napoli con amore.

Music Coast to Coast era alla data napoletana degli Ex- Otago, il gruppo indie pop made in Genova che sabato 2 dicembre ha fatto ballare proprio tutti all’Hart, nel cuore di Napoli.

L’attesa spasmodica del concerto che è iniziato solo intorno alle 23:30, mi ha dato modo di passeggiare per circa un’ora e trenta in completa solitudine, scrutando chi a poco a poco riempiva la sala di un cinema adibita a sala concerti. Una platea quanto mai omogenea, giovani, ma non giovanissimi, si riversavano sotto al palco con i peggiori cocktail che si potessero scegliere.

Ad aprire il concerto ci ha pensato il live di Liede. Grazie a lui ho capito quanto sia difficile fingere entusiasmo per una platea che almeno in un primo momento è disinteressata. Alle 23.00 precise inizia l’opening tra indifferenza generale e brusio di voci; tuttavia il giovane cantautore voce e chitarra torinese, sul finale riesce ad attrarre una fetta di pubblico, le sue canzoni parlano più o meno di storie d’amore. Interessante risulta essere l’ultima che presenta: Finte Intellettuali.

Alle 23:30, come si era già detto, risuona la radiocronaca del derby della lanterna del 2009, quello vinto dal Genoa per 3 a 1. Salgono sul palco gli Ex-Otago, ed è subito Cinghiali Incazzati. Per tutta la durata del concerto offrono uno spettacolo diversificato, incursioni dance per riferimenti anni ’90 con la cover The Rhytm of The Night (uno dei brani eurodance più rappresentativi, targato 1993, cavallo di battaglia degli Ex dal 2008), fino ad arrivare a suggestioni brasiliane, con la saudade che fa breccia con Costa Rica, al pogo di Figli degli hamburger, dove Maurizio il frontman della band invita tutti a pogare perché, come sottolinea lui stesso, ormai nessuno poga più. Esplosione di suoni nel finale con Quando sono con te, dove la platea si infiamma già con note d’apertura: “A marzo c’è sempre vento, a luglio non ce n’è mai”. C’è tanto Marassi, come ovvio, ma ci sono anche pezzi più vecchi.

Stai Tranquillo e Occhi della luna occupano la corsia preferenziale, ma io ci sono legata a queste canzoni e devo dire che mi sono unita al coro stonato di: “Non mi dire stai tranquillo, perché tranquillo non sono”.

Un live coinvolgente, strutturato e consolidato per una tappa che, a quanto pare, è stata soldout. Maurizio ha una voce incredibile, la band segue e sostiene: basso, acustica, elettrica, percussioni sud americane e immancabili sintetizzatori. Un concerto ben riuscito, nel corso della serata a turno gli Ex-Otago provano a parlare in napoletano: ecco quello è da migliorare, ma con Francesco che sul finale indossa la maglietta del Napoli e si tuffa in uno stage diving, sostenuto dal pubblico, tutto è perdonato.

 

Foto fonte: Instagram

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    78 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    68 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Ex-Otago @ Hart 02/12/17

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>