Erio @ Cortile Cafè 17/05/18

Data: 18 maggio 2018 |

Erio @ Cortile Cafè Time

Evento Information

Erio @ Cortile Cafè

Erio a Bologna, tra arpa e vocalizzazioni, incanta tutti

Il livornese Fabiano Franovich, in arte Erio, si è esibito giovedì 17 maggio al Cortile cafè di Bologna per presentare il suo ultimo album, Inesse,  uscito il 20 aprile scorso per Kowloon Records e La Tempesta International. L’esibizione è avvenuta in occasione della giornata internazionale contro l’omotransfobia ed organizzata in collaborazione con l’associazione Indie Pride, che si occupa di combattere omofobia, sessismo e bullismo partendo dall’ambiente musicale e coinvolgendo vari artisti, locali ed addetti ai lavori.

L’album vede Erio non solo come interprete, autore e arrangiatore, ma anche, per la prima volta, nel ruolo di produttore. Il disco è stato mixato da Erio e Marco Gorini, sotto la supervisione di Paolo Baldini (che aveva già prodotto e mixato il suo primo album), mentre il master è di Simone Squillario.

Il live inizia intorno alle 23, quando sale sul palco Erio, accompagnato dall’arpa di Valentina Giannetta e da Filippo Cosci alla chitarra e live electronics. In questa formazione a tre, così essenziale,  le cose che spiccano di più sono sostanzialmente la voce di Fabiano, delicata, sublime ed armoniosa che si lascia accarezzare e cullare dalle note eteree dell’arpa, ricreando in questo modo un’atmosfera quasi magica.

Il pubblico, durante il corso del live, è attento, rapito, quasi ipnotizzato dalla voce inarrivabile di Erio, che passa con estrema disinvoltura dal cantato, ai falsetti, potendosi permettere il lusso di varie evoluzioni vocali toccando diversi registri in un mix di brani che spaziano tra diversi generi musicali, dall’hip hop, all’elettronica fluida e che, a cenni, osa ricordando la musica orientale o addirittura la musica sacra, oscillando tra  Björk ed Arca.

L’attenzione è tutta per l’artista, partendo dalla voce ma non solo. Erio ha anche una figura, dal punto di vista estetico, molto particolare, ricercata ed eccentrica che lo contraddistingue. Si presenta, sul palco del Cortile cafè, in total black con una casacca lunga, dallo stile orientale, pantalone nero e zeppe altissime.  Il suo senso dell’estetico nasce anche dal fatto di dedicarsi non solo alla musica, come forma d’arte, ma anche alla realizzazione di dipinti, in tal caso ricordiamo che è la copertina dell’album è proprio un dipinto ad olio che lui stesso ha realizzato.

Durante il corso del live sono stati alternati  brani del precedente album Für El  del 2005 a brani dell’ultimo disco. In totale in scaletta dodici brani tra cui, in chiusura, i singoli che hanno anticipato l’uscita di Inesse, Kill It! Kill It!  e Limerence. Quest’ultima interpretata anche a Roma, sul palco del primo maggio.

Erio ha saputo mantenere l’attenzione del pubblico su di sé, ma al tempo stesso è riuscito a far viaggiare con la mente gli ascoltatori che, su quelle splendide note e vocalizzazioni, avranno immaginato e ricreato chissà quale deliziosa fantasia. Un artista promettente e di cui sicuramente sentiremo parlare, in attesa di riascoltarlo nei prossimi live, ai quali si aggiungerà anche la batteria.

Foto fonte: Instagram

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    90 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Erio @ Cortile Cafè 17/05/18

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>