Death by Unga Bunga – So Far So Good So Cool

Data: 6 aprile 2018 |

Album Information

Death by Unga Bunga – So Far So Good So Cool

Dopo il lunghissimo tour americano assieme ai leggendari Stiff Little Fingers, dissacranti e sudati, una vera e propria macchina da guerra del rock’n’roll, tornano i Death By Unga Bunga (già passati più volte per l’Italia), un gruppo ancora giovane ma con tanti chilometri ed esperienza alle spalle, arrivati al loro quinto album.
Il titolo dell’album So Far So Good So Cool, riassume benissimo la loro carriera, non a caso i DBUB sono considerati una delle next big thing per quanto riguarda il rock’n’roll.

Norvegesi di nascita, californiani nel ritmo, nelle 11 tracks dell’album hanno provato a mixare numerosi elementi. Se più di un decennio fa, i ragazzacci nordici avevano mani impastate nel garage, oggi il suono sembra propriamente  rock’n roll, con riminiscenze di Togheter Pangea. Ciò nonostante, l’album non sembra propriamente omogeneo dal punto di vista stilistico presentando infatti sfaccettature decisamente power pop, con tanto di note glam sintetizzate ed assoli ovattati (Cynical).

L’assolo, Soldier, è una spensierata melodic track, degna di dance hall  e live da pogo modesto. Difficile da non associare al panorama dell’american rock.

So cool, strizza l’occhio agli affectionados dell’alternative rock, con assoli alla Queen Of The Stone Age, e bridge relativamente power.

Nel primo e secondo quarto del disco, la band ha ben pensato di spezzettare la ‘narrazione’ con due interludi riflessivi, tra buzz alieni e voci distorte, volti a traghettare, in un’ideale suddivisione, ai lati successivi del nastro.

Sul finire non sconcerta la tipica ballad rock, con arpeggi, assoli appiccicosi ed una voce degna da artisti melodici. I ragazzi sudati posano a terra la cattiva fama ribelle, e con sentimento interpretano I’m No Provider.

Sulla stessa linea il saluto che termina il disco: Bye Bye, con una linea più sfacciatamente chitarrosa. Il pezzo è tra quanto più vicino all’attuale panorama che oscilla tra garage e rock, internazionale e nostrano.

Non è da disdegnare il tentativo dei DBUB di suonare ancora e ancora quel che più preferiscono, ma non riesco a trovare una ventata di entusiasmo autentico, se non un’ombra di quanto già riconosciuto ed assodato nel panorama musicale.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Death by Unga Bunga – So Far So Good So Cool

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>