Dario Ciffo – Sarebbe Bello

Data: 2 dicembre 2017 |

Album Information

Dario Ciffo – Sarebbe Bello

Primo lavoro da solista per Dario Ciffo, Sarebbe Bello. L’Ep, uscito il 1 dicembre per Seltz Records, è un piccolo appetizer che regala nuova linfa al musicista, a lungo impegnato con una certa band chiamata Afterhours. Ben dieci anni in qualità di violinista per il gruppo di Manuel Agnelli, prima di immergersi anima e corpo in una nuova avventura, ovvero i Lombroso, cui ha prestato le sue chitarre. Con un tale background sarebbe facile pensare ad un disco cupo, intimista, introspettivo e rigido. Nulla di tutto ciò.

Ciffo cambia veste ancora una volta, firmando un pugno di canzoni elettro-pop di ampio respiro, un linguaggio “meno reale è più onirico”, come da lui stesso affermato. La title-track Sarebbe Bello apre il set, ed è già viaggio pindarico tra realtà e telepatia. Sullo stesso piano, Non È Il Caso sembra una prima versione di Impossibile di Cosmo, meno il pathos: il mood è ancora spensierato e pacifico, mentre l’artista si chiede cosa sarebbe successo se fosse nato in Sudafrica, anziché a Milano. La Stessa Mia Impressione non è solo il racconto di una storia finita, bensì spiega come entrambe le parti ne abbiano preso ormai coscienza, il tutto su un tappeto di sintetizzatori e voce sussurrata: di certo non sfigurerebbe in un qualsiasi disco elettro-pop italiano di inizio anni ’90.  A Brotula, primo singolo estratto, è affidata la chiusa. “La Brotula è un pesce brutto ma buono, che in qualche modo rappresenta una metafora di tante situazioni che ci accadono nella vita tutti i giorni”, spiega il cantautore, “chi ha detto che la Brotula non possa essere più buona di un branzino solo perché meno conosciuta?”. Il brano è a metà strada tra Daniele Silvestri e gli ultimi Perturbazione, la vera chicca pop dell’intero lavoro.

Dario Ciffo è un musicista di esperienza ventennale, ha attraversato percorsi decisamente differenti prima di metterci la faccia ed esprimersi attraverso la propria musica in prima persona (con il pregevole ausilio del polistrumentista Giovanni Calella). Con Sarebbe Bello, l’artista coglie l’occasione di tornare all’essenziale, regalando un progetto ben curato e senza alcuna sbavatura. Una piacevole sorpresa, specie in virtù di una scena musicale italiana sempre più affollata di progetti seriosi e poco eloquenti.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Dario Ciffo – Sarebbe Bello

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>