I Daft Punk smascherano il fake remix

Data: 26 settembre 2016 |

Come far parlare di sé con un solo remix? Chiedete aiuto a Boys Noize!

Qualche giorno fa, il dj tedesco Boys Noize (aka Alexander Ridha) durante il suo programma radio su SiriusXM, ha rilasciato un brano inedito dei Daft Punk
Secondo il dj, il brano è un remix mai pubblicato del brano She wants to move dei N.E.R.D.
Sarà stata una grande delusione per i fan del duo scoprire che il remix in realtà era un fake. Ebbene sì: sono bastate delle semplici ricerche per scoprire che il pezzo non è il loro. Il brano si presenta come un mash-up tra She wants to move a cappella e Changes, un brano disco-soul del gruppo Imagination risalente al 1982.

Subito il web si è scatenato e in un primo momento Boys Noize si è difeso, confermando l’autenticità del pezzo. Peccato che solo pochi giorni dopo si è dovuto scusare su Twitter dopo che si è scoperto che il remix gira ormai dagli anni 2000.

Boys-noize-tweet-daft-punk-nerd_music-coast-to-coast

Boys Noize non voleva far altro che omaggiare Crydamoure e Roulé, le due etichette discografiche dei Daft Punk, peccato che sia stata una mossa azzardata (e forse in buona fede) che al mondo del web non è sfuggita. Nonostante ciò, il pezzo ha superato le 60.000 visualizzazioni su YouTube e a molti è piaciuto.

Altro brano di successo sul web è Mayday, dello stesso Boys Noize lanciato il 19 settembre. Il video del singolo elettro-tecno è stato diretto e prodotto da Lil Internet. C’è da dire che il dj sta creando pezzi che tornano al suo stile grintoso con basi di hip-hop.

Inoltre dopo un tour in giro per l’Europa, il dj farà il giro del Nord America con altre 15 date. Siamo certi che la controversia con i Daft Punk sarà a breve dimenticata per far spazio ai suoi promettenti progetti futuri.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on I Daft Punk smascherano il fake remix

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>