Cosmo @ SMAV 21\10\2016

Data: 22 ottobre 2016 |

Cosmo porta l'Ultima Festa Tour allo Smav Time

Evento Information

COSMO @ SMAV

Terapia d’urto con Cosmo

Ieri noi coaster abbiamo fatto un giro nella nuova sala dello SMAV. Per chi non lo conoscesse, è un locale situato a Santa Maria a Vico, immerso nel buio di un parcheggio che spesso e volentieri ci illumina con le sue lampadine. Lo SMAV ha completamente stravolto la concezione di live per noi ragazzi di provincia che dopo le svariate chiusure dei locali non avevamo un posto fisso dove andare. Le porte del locale ieri hanno dato il benvenuto a Marco Bianchi in arte Cosmo. Con se porta dietro un microfono, un synth, un campionatore e tanta voglia di ballare.

Il locale inizia a riempirsi a poco a poco, introno alle 23:30 la sala era quasi piena. A primo impatto la sala sembra essere una di quelle che escono direttamente da un film di Refn, tutta oscura con le luci fluorescenti. È mezzanotte quando, dopo i vari controlli sul palco, le luci si spengono e veniamo sommersi da un’onda di fumo: la festa ha inizio.

Cosmo inizia a farci ballare con Cazzate ed improvvisamente la sala trema mentre sottopalco le persone si scatenano e ballano. Della musica dal vivo ho sempre apprezzato questa grande forza di trasmettermi sensazioni che per certi periodi pensavo fossero sepolte. Mi guardo attorno e vedo tutte facce sorridenti e un po’ sudate, ma quello che mi colpisce di Cosmo è il contatto visivo che ha con il pubblico. Non stacca gli occhi da quella bolgia di persone che si divertono, salgono su un cubo posto sotto cassa, si stringono in calorosi abbracci e ballano. La scaletta prosegue, Le voci, Dicembre, L’altro mondo. Poi piccola pausa a causa di un malfunzionamento e rottura di due ciabatte.

Il suono amplificato dei tamburi, i flash delle macchine fotografiche, le luci ad intermittenza. Dopo una breve pausa si riprende. La sala smette di tremare e si calma sulle dolci note di Impossibile e le coppie si abbracciano, gli amici si abbracciano e io come sempre mi prendo cinque minuti per pensare a cosa effettivamente può regalare un live. Ho la faccia sudata e i miei vestiti son troppo caldi per quest’atmosfera, ma nonostante tutto sono felice del risultato avuto.

Un live è un’occasione che fa riunire tante persone sotto lo stesso tetto e, se quello alla tua destra è uno sconosciuto, due secondi dopo ti ritrovi a ballare con lui come se fosse il tuo amico di una vita.

Si arriva alla conclusione e gli spettatori sono invitati a salire sul palco, una marea di persone si riversa sul palco ed è tutta una festa con tanto di coriandoli sparati dal cannone situato alla sinistra del locale. L’ultima festa è il brano di chiusura di questo fantastico concerto, cantiamo tutti abbracciati e iniziamo a guardarci male, ci stanno cacciando via mi sa che chiudono il locale, nonostante il poco spazio rimaniamo ancora per un po’ su quel palco e la prospettiva che mi appare è totalmente diversa. Guardare dall’alto tutto, quel caos di luci mi fa capire cos’è realmente che ci spinge ad andare ai concerti e cos’è che spinge gli artisti a metterci tutta quella carica.

Scendiamo tutti dal palco. Il pubblico chiede il bis. Cosmo ci accontenta cantando Un lunedì di festa e le uniche luci che ci intravedono sono quelle dei cellulari a causa dell’impianto luci che è saltato poco prima. Il concerto finisce: mi rimane un coriandolo appiccicato alla maglia e lo lascio riposare lì.

Il locale chiude, eppure mi sento da Dio.

 

 

Photo Credits: Antonio Siringo

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    80 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Cosmo @ SMAV 21\10\2016

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>