Come far entrare bottiglie ai concerti

Data: 29 ottobre 2016 |

Vuoi bere qualcosa al prossimo concerto ma il drink costa quanto un mutuo? Ecco qualche modo originale per far entrare bottiglie ai concerti.

Il tuo artista preferito è finalmente arrivato nel famoso locale o festival della tua città. C’è solo un problema: i cocktail costano quanto un biglietto a/r per Amsterdam, la birra è annacquata e non servono Ceres né Peroni.
Se proprio una sbevazzata in compagnia è necessaria (a meno che tu non voglia bere a tutti i costi perché hai problemi di alcolismo), ti diamo qualche suggerimento su come far entrare la tua cara bottiglia di carburante alcolico al concerto.

Innanzitutto ti ricordiamo che questa azione è a tuo rischio e pericolo perché non sempre è consentito introdurre alcolici in alcuni luoghi e potresti incorrere in provvedimenti o sanzioni, e noi non ti stiamo incitando a farlo. Ti ricordiamo che, comunque, se bevi troppo, ci sono dei trucchi per combattere i postumi del giorno dopo.

Secondariamente, prima di passare ai modi veri e propri per nascondere l’alcool ad un concerto, ricorda di comportarti sempre in maniera naturale. Qualsiasi comportamento sospetto e senza la giusta faccia da poker potrebbe insospettire qualcuno. Occhio inoltre a parlare ad alta voce e magari cerca qualche parola in codice in modo da essere più discreto possibile; tutto sommato non state attraversando la frontiera carichi di stupefacenti.
Inoltre, prima di inoltrarti all’evento, cerca di informarti preventivamente sull’eventuale presenza di controlli all’entrata: questi ultimi renderebbero il tutto più difficile, anche se questa casualità non è propria di tutte le serate.
Bene, ora siamo pronti ad usare un po’ di ingegno.

La fiaschetta del nonno

Il primo consiglio che viene in mente riguarda le famose fiaschette in ferro che tutti noi abbiamo visto in qualche film famoso o a casa di qualche parente avanti con l’età.
Queste fiaschette sono molto comode perché sono sottili, non ingombrano e possono portare fino a un massimo di 250 / 300 ml circa. Una volta che te la sei procurata, sicuramente sarà più semplice da nascondere rispetto ad una bottiglia o ad una lattina.

Una camelback per lui, un porta-vino per lei

Come suggerisce il nome, Camelback produce zaini molto comodi e il cui uso principale è quello di cisterna per liquidi. Al suo interno, infatti, c’è una sacca termica collegata ad un tubo di gomma che funge da cannuccia. Potrai quindi riempire lo zaino con il tuo drink preferito, bere e passare indisturbato per la folla.
Per le donne, inoltre, esiste una versione tutta femminile di un gadget con funzionalità simili: il wine rack flash bra, cioè il reggiseno porta vino, che speriamo non abbia bisogno di ulteriori spiegazioni.

È il momento del travaso

Per quanto questa soluzione può sembrare poco elegante, se non possedete nulla degli strumenti precedenti, è anche la più semplice.
Si tratta cioè di travasare in una bottiglia la vostra dose alcolica in un’altra bottiglia, preferibilmente di plastica.
Se viaggi in comitiva, inoltre, una mossa intelligente è quella di dividere tra amici le varie bottiglie per aumentare la percentuale di successo.

Nascondi tra il cibo

Bene, tutte le soluzioni precedenti si sono rivelate fallimentari e tu vuoi a tutti i costi entrare con la tua cara Peroni comprata al bar sotto casa, e hai preso la faccenda molto sul serio. Un’altra mossa astuta potrebbe essere quella di nascondere il tutto sul fondo di una busta piena di alimenti e spuntini, in modo da non renderla visibile se non ad un controllo approfondito.
Stai attento però: se utilizzi bottiglie di vetro o lattine di birra si potrebbe sentire un tintinnio sospetto provenire dalla tua borsa. Questo potrebbe far fallire la tua operazione in un batter d’occhio. Inoltre, tieni sempre cura dei rifiuti che produci perché non è detto che per rimanere impunito tu debba inquinare l’ambiente per nascondere una prova.

L’ultimo suggerimento che ci sentiamo di darvi è che il perno principale della tua serata è la musica e l’ambiente che la circonda.
Ricorda che il gestore del locale o del festival lavora duro per poter assicurare che l’evento cui stai per partecipare funzioni per il meglio. Per questo ti raccomandiamo almeno di fare una consumazione “simbolica”, sopratutto se la rassegna è gratuita.
Un bicchiere ad accompagnare non stona mai, ma se proprio dovesse essere impossibile fai un sorso prima e dopo il concerto, oppure evita se devi guidare; cerca di non creare problemi durante la performance e rovinare la serata a te e chi ti sta intorno per un po’ di birra.

Tutto sommato, music is all you need.

 

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Come far entrare bottiglie ai concerti

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>