FarciSentire Festival 2018 – Day 1

Data: 7 luglio 2018 |

Colapese / Gigante / Novaffair @ Farcisentire Festival 2018 - Day 1 Time

Evento Information

Colapesce, Gigante, Novaffair @ FarciSentire Festival

Al FarciSentire Festival Colapesce incanta con misticismo e poesia.

Il Festival all’ombra della circumvesuviana, ispiratrice di title track (vd. Zen Circus ndr), anche quest’anno non delude nella scelta degli artisti: Colapesce è  l’headliner del primo giorno. L’aria afosa di questo luglio 2018 abbraccia gli artisti, tra violentissimi led intermittenti. Il pubblico dapprima scarno si raduna man mano, in un’atmosfera distesa e piacevole.

Il compito di rompere il ghiaccio è toccato ai napoletani Novaffair. La band, che fonde in un mix sentimentale rock, pop ed elettronica, si esibisce con discreta interpretazione, buoni arrangiamenti ma senza un vera identità. Segue il cantautore italiano Gigante, arrivato ormai al secondo anniversario del suo album Himalaya (Marte Label), tra synth incessanti e ritmica impazzita, imbracciando il suo fedele compagno ukulele. Tra un omaggio ora a Ken il Guerriero, ora al Banco dei Mutuo Soccorso (Moby Dick), Ronny Gigante, complice il live all’aperto e indistinti ronzii poco definiti che non hanno permesso di comprendere a pieno i testi delle sue canzoni, non convince a pieno.

Intorno mezzanotte meno un quarto, le tre lune illuminate fanno da sfondo ad un Colapesce mezzo pesce spada mezzo sacerdote. Divertito ed irriverente si aggrappa al microfono, ponendosi al centro del palco e, attorniato dagli altri componenti della band, colleghi di musica e di ‘sacerdozio’, dà il via alla sua messa.

Don Lorenzo esegue una celebrazione impeccabile, anche con minor della sua caratteristica afonia, e propone i pezzi da novanta della sua discografia come fossero dei tradizionali Gloria ed Osanna. Non risparmia neanche una frecciatina al Ministro dell’Interno, senza abiurare le sue prese di posizioni avvenute nelle scorse settimane sui social. Non c’è che dire, il concerto è sicuramente di un misticismo unico, tra fumi a mo’ di incenso, e benedizioni di applausi.

Stanotte il buio si può navigare, la Luna è solo un satellite. 

(Satellite – Un meraviglioso declino, 2013).

Il merito della musica di Colapesce sta sicuramente nella scrittura dei testi e nella loro resa armonica. I brani il più delle volte appaiono composizioni letterarie, poetiche, oltre che mere canzoni. La concentrazione è viva, pulsante.

L’esibizione, fondata per lo più su Infedele (2017), si struttura anche in momenti di estrosa improvvisazione strumentale, di assoli tra il blues ed il rock, con elementi fondamentali il sax baritono, i vocalizzi degni di nota di Adele Nigro e gli assoli affilati negli intermezzi.

Avete presente il solito teatrino dei fine concerto degli ultimi tempi? Si terminano i pezzi, gli artisti vanno tra le quinte. Il pubblico li acclama e comincia la tiritera “Se non canti l’ultima noi non ce ne andiamo”? Beh, niente di tutto questo: Lorenzo Urciullo, non ne è il tipo. Con schiettezza chiede se volessimo ascoltare un altro pezzo, un ragazzo più audace ne richiede una specifica. E sia! Le foglie appese,  un capolavoro degli anni precedenti, in versione acustica ci coinvolge in un caldo abbraccio.

Sul finir della scaletta, tra l’altro esibita e bruciata con un’azione plateale (sigh! ed io che le colleziono), si è configurato un altro ambiente, tutt’altro rispetto all’incipit di un’ora e mezza prima: ora vi è solennità e sussurri, si stacca il jack e si canta in impercettibili bisbigli:

Come, quando
Sono a un palmo di naso
Dalla tua pelle
E non riesco a sfiorarti

(La distruzione di un amore – Un meraviglioso declino)

Emotivamente coinvolta, distaccata dal suolo in tutt’uno col mondo. In quel momento, sul serio, mi sono sentita Totale.

 

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    70 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on FarciSentire Festival 2018 – Day 1

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>