Coaster Experience: Come vivi la musica?

Data: 11 luglio 2016 |

Ho cominciato a frequentare i concerti durante l’adolescenza, quando per comprare un biglietto dovevi chiamare al telefono il tuo rivenditore di fiducia, quando per scovare un concerto dovevi andare in giro per le piazze più importanti della tua città e spulciare tutte le locandine che abbellivano i muri, quando per scoprire un concerto fuori dalla tua portata dovevi fare affidamento alle fanzine e non ai social network che ti rendono tutto più facile. Sono figlio di quella generazione di scopritori di musica, fuori dalla logica dell’informazione di massa che ti permette di sapere tutto e subito.

Ho conosciuto un ragazzo qualche anno fa, anche lui era un gran fruitore di musica, gli piaceva raccontare l’arte con l’arte, faceva parlare la musica con le foto. Decidemmo di fondare un progetto che chiamammo Music Coast To Coast. Il nostro obiettivo? Girare in lungo e in largo la penisola alla ricerca del concerto perfetto, senza mai fermarsi. Music Coast To Coast divenne così un punto di aggregazione per appassionati di musica, festival, campeggi e vita all’aria aperta.

A noi piace vivere la musica in modo spassionato, nella maniera più naturale possibile. Preferiamo le tende alle case, ci piace esplorare, vedere cose mai viste, meravigliarci ad ogni nuova scoperta. Adoriamo stare tra la gente, ballare e farci venire i lividi da transenna. Il nostro sogno è fare crowdsurfing su un mare di persone festanti e felici. Ci piace affiancare alla musica uno stile di vita fatto di natura e lunghi viaggi, di condivisione e scambio di idee. Tutto ciò che facciamo è vivere le nostre esperienze, facendo trasparire le nostre emozioni, alla continua ricerca della colonna sonora perfetta.

Dopo anni di tour, concerti, recensioni e interviste abbiamo incontrato tantissime persone, e tra queste abbiamo conosciuto i ragazzi di KeepOn. Anche loro come noi sono grandi appassionati di festival, e mentre noi vivevamo la nostra vita nei parterre, loro coordinavano i dietro le quinte. Ci siamo incontrati a metà strada, e abbiamo deciso di continuare a macinare chilometri insieme.

Un giorno eravamo in spiaggia, con i piedi piantati nella sabbia, scrutavamo l’orizzonte mentre ascoltavamo le onde del mare docilmente muoversi fino alla riva. Mi trovai un simpatico animaletto che cominciò a punzecchiarmi. Allungai la mano e lo presi. Era un paguro, ed era arrivato lì chissà da quale costa. Più lo guardavo e più mi rivedevo in quel guscio, in quella casa che aveva sulle spalle e che custodiva con tanta energia. Capii che era come me, come noi: uno stoico viaggiatore, trasportato dalle onde del mare in giro per le coste, senza mai fermarsi. Mi chiesi quante ne avesse viste, continuavo ad ammirare il suo ardore. Capii che quel paguro era il simbolo di quello che stavamo per combinare. Lo portai ai miei compagni di viaggio, i quali appena lo videro ebbero la mia stessa idea. Mai nulla fu più facile da decidere.

Anche noi siamo tre paguri, tre instancabili persone che si fanno trasportare dalle onde della musica tra un festival e l’altro. Avevamo deciso di partire, zaino in spalla e tenda alla mano. C’era un problema: avevamo bisogno di qualcuno che ci aiutasse a realizzare il nostro sogno. Necessitavamo di un segnale: fu così che ci contattò Doc Servizi, e capimmo che la nostra idea avrebbe visto la luce.

Non fu difficile organizzare un itinerario, siamo stati sempre bravi in questo. Volevamo spingerci verso il nostro limite, metterci in gioco in tutto e per tutto. Abbiamo deciso di partire il 28 Luglio, percorrere più di 2500 chilometri esplorando tutta l’Italia, da nord a sud, e tornare a casa il 22 Agosto.

Dove andremo? Presto lo scoprirete.

Chi sono? Io sono un coaster, e quest’estate vi racconterò la nostra storia.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Coaster Experience: Come vivi la musica?

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>