CIBO – Capolavoro

Data: 7 febbraio 2017 |

Capolavoro Track List

Album Information

CIBO – Capolavoro

Hardcore, stoner ma anche una sempre maggiore attenzione alla melodia e a testi solo in apparenza demenziali: questo è Capolavoro, aperto da Il nostro gruppo è morto, brano arrabbiatissimo che su toni ironici descrive le dinamiche che portano allo scioglimento di una band: doppie voce, screamo e ritmiche serratissime. L’energia che scaturisce dal disco è tanto più confermata da Vikingus con sfumature più vicine al blues rock e da Gadro, anagramma di droga, tutta centrata sul basso e dove i CIBO sembrano vestire gli Elio e le Storie Tese di sonorità stoner.

Sono stata lasciata si apre sui cori e le chitarre scure, subito seguite da urla poderose: il testo è lo sfogo ironico di una donna che scopre di essere stata tradita. ICSFCLD, siglia di io ci so fare con le donne, prende in giro il comportamento di un uomo pieno di sé e che crede di potere avere qualsiasi donna. Il tutto avviene sempre su ritmiche repentine e toni scuri. 4 Amici in Piazza è l’amarcord ironico di una persona che guardandosi allo specchio scopre che la passione è finita: significativo è il celebre verso di Lorenzo De’ Medici sulla giovinezza citato in francese. Il brano dà il meglio di sé sul finale con una scarica di adrenalina non da poco. In Supermercato, una folla nervosa in fila incalza l’Io narrante che non ricorda il pin della carta di credito: questo basta per scatenare una tragedia paradossale tragedia su growl e chitarre scure e decise.

In Valzer del disagio, su ritmiche che appunto si rifanno al valzer, viene descritta la prima seduta da uno psichiatra. I luoghi comuni imperversano su cori, voci cupe e chitarre in loop. Macchinine (miglioreamicodimerda) racconta la giornata di due bambini che giocano insieme con i modellini delle auto, modellini che possono anche essere lanciati in faccia: l’atmosfera descritta è tragicomica sul basso insistente. Murazzi Lato Dx racconta e caricaturizza la movida torinese, concentrandosi particolarmente sulla melodia e sui cambi repentini tra toni aggressivi e altri meno tesi. Riprendendo le dinamiche e il tema del brano omonimo, Riporto (4 Amici in piazza reprise) chiude Capolavoro e lo conferma come un disco veramente gradevole, divertente e ben suonato.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on CIBO – Capolavoro

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>