Christaux, Joan Thiele, Andrea Laszlo De Simone @ Santeria Social Club 10/11/2017

Data: 11 novembre 2017 |

Christeaux, Joan Thiele, Andrea Laszlo De Simone @ Santeria Time

Evento Information

Christaux, Joan Thiele, Andrea Laszlo De Simone @ Santeria Social Club

Tre mondi diversi fanno festa in Santeria: Christaux, Joan Thiele e Andrea Laszlo De Simone.

Una vera e propria festa venerdì 10 novembre alla Santeria di Milano, una festa a cui hanno partecipato Andrea Laszlo De Simone, Joan Thiele e Christaux.

Il primo a salire sul palco è Andrea Laszlo De Simone, che, da ex batterista dei Nadàr Solo, ora è frontman e cantautore, accompagnato da altri 5 strumentisti. Senza convenevoli si mettono a suonare e a cantare parole d’autore, che, senza esagerare, rievocano echi battistiani e dalliani. Si susseguono canzoni dall’album pubblicato quest’anno Uomo e donna, come Eterno riposo, la splendida Questo non è amore,  La guerra dei baci, in cui l’impianto digitale ed elettrico lasciano spazio all’acustico. Si finisce con Sparite tutti e Sogno l’amore. Il primo impatto con quest’artista è stato più che positivo, peccato solo per qualche problema tecnico durante l’esecuzione e il poco coinvolgimento del pubblico da parte dello stesso Andrea: timidezza o altro?

La sala Teatro della Santeria si riempie, il tempo di una birra durante il cambio di palco, ed è il momento di Joan Thiele. La voce di questa ragazza mi ha sempre ispirato tanta tenerezza, e la sensazione viene assolutamente confermata nel vederla dal vivo. Joan attacca da sola con la chitarra, poi arriva ad accompagnarla nell’arte dei computer Jamy degli Etna. Eseguirà brani inediti soltanto per noi, tratti dall’album che uscirà nel 2018. Tango, Ways, Blue Tiger, sono brani intimi, che parlano di un viaggio in Colombia che l’ha ispirata tantissimo. Joan ha una storia particolare, origini mescolate, che probabilmente sono la causa della sensibilità che trasmette. Il pubblico canta con lei sentendo proprie anche le canzoni nuove e Joan ne è visibilmente emozionata. Si diverte e ci fa ballare con Lost Ones, ci fa sciogliere con You & I, ci riporta ancora una volta in Colombia con Armenia, singolo appena uscito.

La sala inizia a svuotarsi quando poco prima delle 23 è la volta di Christaux. L’ingresso ormai è libero, ma nonostante questo rimaniamo in pochi per visitare il mondo ombroso di Clod. L’album Ecstasy (recensito qui) ha fatto compagnia ai miei pomeriggi più bui e l’ho adorato tantissimo, ma qualcosa del live non mi ha convinto. Con Mario Conti a trascinare il ritmo e la voce di Christaux, A Minute to Now ci trascina ai limiti dell’ultraterreno, ma i brani che funzionano di più live sono quelli in cui i volumi si riducono e il PC lascia spazio alla manualità: quelli piano e voce, o piano voce e chitarra, come Surreal o More Than This. Ci sono intermezzi solo strumentali, in cui Clod usa il palcoscenico come se fosse in uno spettacolo teatrale: si gira di spalle fissando uno sfondo monocromatico, le luci danzano e si muovono in un tutt’uno con il suo corpo. Altrettanto teatrale è l’esecuzione finale dell’unico brano in italiano, Spazio HD, un vero e proprio talking di poeticità.

Tre artisti originali, ognuno a suo modo, che hanno permesso di visitare mondi diversi in un’unica sera. Forse un po’ troppi tutti assieme e non si è potuto apprezzare a pieno l’ultima esibizione di Christaux, che spero di poter recuperare in un live tutto suo.

 

Foto fonte: Instagram

Editor Review

  • Performance

    0 Punti / 100 Punti

    75 Punti
  • Pubblico

    0 Punti / 100 Punti

    60 Punti
  • Organizzazione

    0 Punti / 100 Punti

    65 Punti
Cover Evento
Tag Evento

Lascia un commento

0 Comments on Christaux, Joan Thiele, Andrea Laszlo De Simone @ Santeria Social Club 10/11/2017

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>