Carlot-ta – Murmure

Data: 13 aprile 2018 |

Album Information

Carlot-ta – Murmure

Immaginate di essere nella navata centrale di una chiesa di campagna. La luce che filtra attraverso le finestre poste in alto si infrange sul pavimento marmoreo rilasciando riflessi colorati. Sullo sfondo dell’abside c’è una ragazza intenta a suonare un organo. Il suo silenzio fatto di musica è l’anticamera di una dimensione celestiale.

Murmure è il nuovo album di Carlot-ta composto esclusivamente con l’utilizzo dell’organo a canne. Le molteplici interpretazioni di questo strumento antico e affascinante sono impresse negli undici brani del disco prodotto da Egea Music e Paul Evans del Greenhouse Studio di Reykjavik. Il romanticismo e la raffinatezza di Carlot-ta trovano espressione attraverso un suono antico e solenne. L’artista ci parla di immagini fantastiche, luoghi della natura e spazi infiniti attraverso sonorità eteree.

Carlotta Sillano (Carlot-ta) è una pianista e cantautrice italiana. Murmure è il suo terzo album popolato da atmosfere dark, gotiche e sognanti che bagnano le loro forme in dimensioni elettroniche e pop. Esclusiva autrice dei brani di Murmure (dieci composti in lingua inglese e uno in francese) progetta un tour di live che avranno come scenario chiese che potranno ospitare l’organo a canne, strumento protagonista dei suoi concerti.

Sparrow si apre con una serie di “solfeggi dell’organo” che accompagnano la voce sensuale di una donna. I toni delle vocalità sfiorate da Carlo-ta ricordano una giovane Bjork. Nel cielo un passero vola libero mentre le percussioni scandiscono il tempo di una marcia celebrativa.

Garden Of Love è un luogo immaginario fatto di note e aria. Cantando nel vento l’artista osserva la bellezza della natura che fiorisce. Presagi cupi si avvicinano alla soglia del giardino guidati da fantocci malinconici. Il sound del brano riproduce le melodie dei caroselli delle fiere nordiche. Con un aspetto romantico e riflessivo, le giostre del popolo catturano la nostra curiosità distratta raccontandoci storie leggendarie e irripetibili.

Churches sono le chiese della nostra infanzia, quelle dove abbiamo seminato lo spirito più puro. La soffusa voce di Carlot-ta è raffigurata da un movimento ascensionale dell’organo che accompagna il suo canto libero e leggero. La solennità dell’ambiente in cui ci troviamo è omaggiata dalle dita che corrono veloci sui tasti mentre un tamburo, in lontananza, conferisce ritmo al brano.

To The Lighthouse con gli occhi rivolti verso il cielo. La casa della luce è quella in cui abiteremo, lì le nostre paure saranno annullate. Dolcezza e armonia del canto si scontrano con l’angoscia delle note che rappresentano gli affanni degli uomini. Carlot-ta prega un’entità eterea e le chiede di abbracciarla e di stringerla forte prima di condurla verso la casa della luce. L’assolo dell’organo è una vera e propria marcia religiosa.

Murmure è il suono che l’aria produce quando entra nei polmoni di un essere umano. Il respiro dell’uomo è comparato a quello delle canne dell’organo che accarezzano delicatamente gli angoli più nascosti della nostra anima. Carlot-ta si ispira liberamente alle influenze musicali nordiche (ha infatti registrato il suo album tra la Danimarca, la Svezia e l’Italia) e conferisce a quelle stesse influenze un registro comunicativo contemporaneo. Il folk, l’elettronica, la classicità e la tradizionale canzone francese sono sfaccettature di una contaminazione artistica a metà strada tra i ricordi del passato e i desideri del futuro.

Editor Review

  • Valutazione

    0 Punti / 100 Punti

    70 Punti
Album Cover
Album Tags

Lascia un commento

0 Comments on Carlot-ta – Murmure

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>