Andrea Fornari – Web Interview

Data: 26 giugno 2018 |

Andrea Fornari – Web Interview

Andrea Fornari e la sua Era di cambiamento.

Era è il secondo album di Andrea Fornari, cantautore torinese dall’inconfondibile stile fra modern indie-folk e minimal electro-pop. L’album è uscito lo scorso 11 maggio per Ghost Records. Tema centrale dell’album è il cambiamento, ma lasciamo che sia lo stesso Andrea a parlarcene…

Era, il tuo nuovo album, esce a tre di distanza da Home, il quale è stato definito una piccola casa per te dove sono racchiuse persone, sensazioni, odori e suoni che fanno parte della tua vita. Era come lo definisci?

Era è un disco pieno di vita, energia positiva. L’ho scritto in un periodo di forte cambiamento, mentre mi preparavo al rientro in Italia, dopo 4 anni trascorsi all’estero.

È un album che parla di movimento, evoluzione, crescita.

Era e Home sono stati registrati entrambi a Lussemburgo dove vivevi fino a qualche tempo fa, ora ti sei trasferito di nuovo in Italia. A cosa è dovuta questa scelta di tornare in Italia? Qual era il tuo stato d’animo durante la composizione e registrazione del nuovo album?

Ho deciso di tornare per svariati motivi, ragioni personali tra le quali forse anche un po’ di umana e semplice nostalgia. Era è stato scritto, registrato e prodotto in un periodo di forte trambusto emotivo, carico di emozioni contrastanti e in conflitto tra loro. Penso sia normale avere a che fare con tutto ciò durante un periodo di forte cambiamento.

Hai iniziato a scrivere i brani di Era in un periodo di forte cambiamento. Che significato ha per te il termine “cambiamento”? Lo vivi come qualcosa di stimolante ed entusiasmante o come una minaccia?

Sicuramente la parola “cambiamento” un po’ mi spaventa. Si abbandona qualcosa che si conosce molto bene per mettersi in viaggio verso un qualcosa di indefinito, o quasi, in fondo.

Nonostante ciò la componente di entusiasmo ed eccitazione è sempre stata presente in questo percorso. È come stare su un’altalena emozionale diciamo.

Qual è il brano dell’album a cui tu sei maggiormente legato e perché?

Monday Morning Light è il secondo singolo del disco e ha dato un’ottima visibilità all’album, entrando a far parte di playlist ufficiali Spotify.

Prima di far uscire questo brano io e Maurizio Chiaro, che ha prodotto l’album, siamo tornati sui nostri passi più volte, per cercare la strada giusta a livello di suoni e arrangiamento.

Credo di avere 5 versioni diverse di questo pezzo sul computer.

Forse sono così legato a Monday Morning Light perché mi ha fatto “sudare” più delle altre

Oltre la musica quali sono le tue passioni?

Sono un architetto.

Amo il disegno e le arti grafiche in generale.

Il mare.

Il calcio.

Ritornando all’album, qual è il messaggio che vorresti arrivasse al tuo pubblico?

Vorrei semplicemente che il disco fosse in grado di far viaggiare chi lo ascolta. Scriverlo mi ha aiutato in un periodo di grande cambiamento… Sarebbe bello riuscire a trasmettere un po’ di carica a qualcuno che sta affrontando un percorso simile magari.

 

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on Andrea Fornari – Web Interview

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>