10 regole per proporre la tua musica ad un live club

Data: 24 aprile 2017 |

Vademecum per musicisti.

Siamo stati ispirati, per puro caso, da una richiesta ironica trovata sul web qualche giorno fa. Una nostra conoscenza, direttrice artistica di un club della scena campana, e addetta ai lavori nel campo musicale ha postato questo status:
vademecum-musicisti-music-coast-to-coast

Conoscendo la persona in questione siamo certi che l’intento del post fosse prettamente ironico, magari con una velata, ma non troppo, punta di esasperazione tipica di quando l’ultima goccia fa traboccare il vaso della pazienza. Ma a poco importano le motivazioni, ciò che conta, per quanto concerne questo articolo, è ciò che viene dopo.

Siamo stati ispirati, lo ripeto, dalla lettura di queste poche righe, perché riflettendoci attentamente è vero: ci vorrebbe un vademecum per le band che si propongono ai club, locali, associazioni, e simili, per suonare e farsi conoscere.

Perché è necessario?

Perché c’è evidentemente troppa confusione, poco buonsenso e notevole assenza di professionalità nel modo di proporsi e di proporre la propria musica alle diverse realtà in cui è possibile suonare live. Sono troppi i messaggi nelle chat private di Facebook, gli errori nell’invio di mail, la mancanza di preparazione nell’essere promotori di se stessi.

Quando una band decide di mettersi in gioco e, dopo aver passato molte ore in sala prove (primo passo necessario e fondamentale), di iniziare a cercare locali in cui poter suonare dal vivo, deve farlo con mente imprenditoriale, seria e soprattutto professionale. Se è vero che creare musica è un processo artistico che in un mondo ideale dovrebbe staccarsi dalle logiche del mercato, la fase di ricerca delle date per poter suonare dal vivo nel mondo del mercato, inteso come universo del lavoro, ci sguazza. Il concetto è semplice: non si può “vendere” la propria musica, nel senso di “proporsi”, andando alla cieca senza rispettare alcune regole. Abbiamo deciso di mettere a disposizione di tutti la nostra esperienza nel campo musicale, non solo giornalistica, ma anche di addetti ai lavori, per stilare un vademecum in dieci punti:

1 – Il materiale decente: Proponetevi solo ed esclusivamente se avete del materiale prodotto decentemente. (Soprattutto se avete del materiale)

Le registrazioni fatte con il cellulare, i link di youtube di esibizioni live, video mossi e con qualità audio più che scadente non sono per niente ben accette dai gestori di locali e club seri. Chi prenderà in considerazione materiale del genere non rientra nella categoria precedentemente citata e vorrà solo approfittare di voi. Non è possibile valutare in modo appropriato la musica se non è possibile ascoltarla in modo più che discreto. Inserite nel vostro Press-Kit (parleremo successivamente di cosa sia un Press-Kit) registrazioni ufficiali, video in presa diretta, link di Soundcloud, Spotify o Youtube, dove è possibile ascoltare il vostro lavoro con una qualità decente.

Siete alle prime armi e non avete possibilità di registrare nemmeno un singolo, nemmeno in presa diretta? Allora forse non dovreste proporvi a realtà che fanno un alto livello di selezione nella scelta dei gruppi. Insomma: un passo alla volta.

2 – Selezione accurata: Selezionate i locali adatti al genere o al tipo di musica che suonate

Prima ancora di iniziare a mandare in giro il proprio materiale per proporsi è importante selezionare i locali giusti che potrebbero ospitare la vostra musica. Bisogna valutare la notorietà del locale, gli artisti che solitamente suonano lì, se è specializzato solo in alcuni generi invece che in altri, se il locale è adatto alla vostra formazione, e altri fattori tecnici. È inutile e poco serio mandare mail a gestori di locali jazz quando poi si suona pop o nu-metal. Quindi, preparatevi a sedervi per qualche ora al computer e fate una lista dei locali adatti alla vostra formazione e al vostro genere. Non spedite alla cieca.

3 – L’uomo giusto: Individuate chi è il responsabile a cui dovrete mandare il vostro materiale

Questo punto è diretta conseguenza del precedente. Una volta individuati i locali, troverete anche i numeri telefonici e gli indirizzi mail dei gestori degli stessi. Attenzione: alcuni locali e club possono essere gestiti da un ufficio stampa dedicato, oppure da un direttore artistico o comunque da un responsabile per la selezione e la gestione dei gruppi. È la sua mail o il suo numero telefonico che dovete trovare e a cui dovete rivolgervi. Nessun altro. Non mandate mail a tutti gli indirizzi che potete trovare su un sito o su una pagina Facebook, Non chiamate tutto lo staff. Evitate di risultare molesti. Fatevi furbi e professionali.

4 – Press-Kit: Preparate un Press-Kit

Non pensate di proporvi senza aver preparato un Press-Kit completo da poter inviare a chi di dovere. Certo, solitamente se ne dovrebbe occupare l’ufficio stampa, ma se avete degli addetti a tal compito, non avete bisogno di questo vademecum (o forse sì?); il più delle volte si è sprovvisti di tali figure, ma riuscire a creare un Press-Kit completo dovrebbe far parte delle competenze standard di qualsiasi Homo-Sapiens. Create una cartella con qualche foto della band, una biografia, un curriculum, e inserite i link o direttamente i file per l’ascolto. Non dimenticate i contatti e la scheda tecnica (con necessità, strumentazione e bisogni vari ed eventuali).

Perché munirvi di un Press-Kit?

Perché credetemi, i link volanti, le descrizioni striminzite, il “Vai a vedere sulla mia pagina Facebook cosa faccio e chi sono”, non funziona. Non funziona affatto. Se volete lavorare con la musica dovrete essere professionali. Ma in generale dovete esserlo se volete lavorare.

5 – Lettera di presentazione: Attenzione a come scrivete la vostra lettera di presentazione

Sì, esatto. Dovete avere una lettera di presentazione. Dovete inserirla nel corpo della mail che manderete. Sarà il primo impatto, la prima impressione che darete a chi vi leggerà. Dovete scrivere in poche parole chi siete, qual è la vostra storia mettendo in risalto i vostri punti di forza senza però eccedere (non scrivete il vostro curriculum musicale per intero, c’è un altro luogo per quello ed è il Press-Kit). Dovete scrivere perché vorreste suonare in quella determinata location, il vostro genere, se state promuovendo un tour, per quale periodo cercate la data. Siate cortesi e professionali, non dilungatevi troppo, ma centrate il punto. Non mentite. Mai. Siate realisti e le aspettative non saranno mai deluse, è sempre meglio non rischiare di bruciarsi per aver ingigantito un po’ troppo se stessi.

6 – No ai leccaculo: Siate poco ruffiani

Questo punto si collega direttamente al precedente. Proprio come dovete essere sempre sinceri, evitando di gonfiare a dismisura la vostra carriera musicale, le vostre abilità e il vostro seguito (oltre alle visualizzazioni c’è di più), dovete evitare anche di essere ruffiani. Non provate a convincere i responsabili delle location a cui vi proponete che sono unici e speciali e che non vedete l’ora di suonare da loro perché è il vostro sogno fin da quando avete iniziato a strimpellare la chitarra di papà. Loro sanno perfettamente che state mentendo, sono consapevoli che in realtà certe parole le dite a tutti, e quindi non fanno effetto. Meglio – vedi punti precedenti – essere pacati anche nei toni, siate realisti. Il mondo ha bisogno di persone sincere.

7 – Mai più messaggi su whatsapp: Proponetevi sempre e solo telefonicamente o tramite mail

Questo è un punto più comico che serio. Siamo nel 2017, è vero che i social media fanno parte di noi, ma utilizzarli anche per questioni di lavoro di questo tipo ci sembra esagerato. Mandereste mai un CV per un lavoro attraverso Messanger o Whatsapp? Almeno usate Telegram (scherziamo).

Davvero, proponetevi tramite mail o telefono. (Leggete nuovamente il punto due)

8 – Scialla!: Non siate stressanti

Una volta inviata la mail, non assillate il gestore del locale con centinaia di chiamate, messaggi, mail, per sapere cosa ha deciso di fare con voi. Molti gestori o direttori artistici devono selezionare centinaia di band e musicisti e non possono fare preferenze, non sarebbe giusto. Ci sono dei tempi da rispettare. Potete tranquillamente chiedere una conferma di avvenuta ricezione del materiale, dopodiché, posizione Zen, e restate in attesa. La calma (e la pazienza) alimentano il Karma.

P.S. Se proprio avete urgenza di ricevere una risposta nell’immediato (sia perché dovete chiudere delle date rapidamente, sia perché dovete tappare qualche buco), scrivete IMPORTANTE nell’oggetto della mail, e spiegate il tutto nella lettera di presentazione. Facile, no?

9 – Calma e sangue freddo: Non pretendete di fare tutto subito e ponetevi sempre con cortesia

Punto direttamente conseguente al precedente. Solitamente per avere una risposta dovete aspettare, e per farlo ci vuole pazienza. È anche vero che spesso e volentieri si attende anche troppo. Ciò non dà il permesso a nessuno di porsi in maniera maleducata e boriosa. Siate sempre cortesi anche quando chiedete solleciti, mantenete la calma e preparatevi a delle trattative lunghe. Spesso dovrete presentarvi di persona al gestore o al direttore artistico, oppure dovrete passare delle buone mezz’ore al telefono. Ricordate che state lavorando. Quando si lavora non si manda a quel paese né un cliente né un datore di lavoro (a meno che non sia stato lui il primo, e anche in quel caso ci sono diverse variabili in gioco). Tenetelo a mente. Ricordate la questione dello ZEN?

10 – Dite grazie e vi ringrazieranno

Alla fine, se avrete rispettato i nove punti precedenti, avrete un 40% di possibilità in più di suonare in qualsiasi locale (sempre che il vostro prodotto sia ascoltabile). L’ultimo passo è semplice: dite grazie e anche chi vi ha fatto suonare vi ringrazierà. Sembra strano ma una sola, piccola parola, può cambiare il corso di un rapporto di lavoro e amicizia. Magari in futuro quella parola vi aprirà altre porte.

Soddisfatti? Contenti?

Questa è la nostra esperienza al vostro servizio.

Provate e fateci sapere.

Featured Image
Post Tags

Lascia un commento

0 Comments on 10 regole per proporre la tua musica ad un live club

Lascia un Reply

Ti va di lasciare un commento?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>